lucrezia.difrancesco.3
lucrezia.difrancesco.3 - Ominide - 6 Punti
Rispondi Cita Salva
Scusate il disturbo In qualità di rappresentante di classe sono stato convocato dal mio Istituto per un consiglio di classe straordinario in quanto un mio compagno di classe essendo stato avvistato durante l'occupazione il dirigente scolastico lo vuole sospendere. Premesso però che nelle regolamento d'istituto non è presente nessuna citazione che riguarda questo tipo di caso la preside ha l'autorità per poterlo sospendere? Se si come può farlo? Se no secondo quale legge? Come posso tutelare al meglio il mio compagno ? RISPONDETEMI PRESTO VI PREGO
HectorFranz
HectorFranz - Erectus - 85 Punti
Rispondi Cita Salva

Ciao Lucrezia,

Spero che la mia risposta arrivi in maniera celere e che possa rappresentare per te un aiuto.

Ti premetto che sarebbe utile avere a disposizione il regolamento d'istituto (normalmente viene inserito sul sito web della scuola ... se trovi il link postalo in questa discussione o mandalo tramite messaggio privato); ciò in quanto l'art. 4 comma 1 dello "Statuto degli studenti e delle studentesse della scuola secondaria" stabilisce quanto segue:

<<I regolamenti delle singole istituzioni scolastiche individuano i comportamenti che configurano mancanze disciplinari con riferimento ai doveri elencati nell'articolo 3, al corretto svolgimento dei rapporti all'interno della comunità scolastica e alle situazioni specifiche di ogni singola scuola, le relative sanzioni, gli organi competenti ad irrogarle e il relativo procedimento, secondo i criteri di seguito indicati>>.

Considera che chi ha redatto il regolamento interno potrebbe aver scelto di non prevedere SPECIFICAMENTE il caso di sanzione dell'occupazione, optando per un'ipotesi più GENERALE che possa accorpare più ipotesi (assemblea permanente, occupazione, ecc...); a fronte di ciò, leggete meglio quanto stabilito in quel documento.

A prescindere da ciò (non è facile prescindere dal regolamento ... ma proviamoci), Lo Statuto dello studente all'art. 4 comma 3 stabilisce quanto segue:

<<La responsabilità disciplinare è personale. NESSUNO può essere sottoposto a sanzioni disciplinari SENZA ESSERE STATO PRIMA INVITATO AD ESPORRE LE PROPRIE RAGIONI. Nessuna infrazione disciplinare connessa al comportamento può influire sulla valutazione del profitto>>.

Da rappresentante di classe puoi chiedere, nel caso in cui non sia stato invitato al consiglio straordinario il ragazzo a rischio di sospensione, che questi possa avere la possibilità di giustificarsi di persona.

Tieni anche presente che lo stesso articolo, al comma 5, dispone che:

<<Le sanzioni sono sempre temporanee, PROPORZIONATE alla infrazione disciplinare e ispirate al principio di gradualità nonché, per quanto possibile, al principio della riparazione del danno. Esse tengono conto della situazione personale dello studente, della gravità del comportamento e delle conseguenze che da esso derivano. Allo studente E' SEMPRE OFFERTA la possibilità di convertirle in attività in favore della comunità scolastica>>.

Quanto sopra esposto non solo tutela il ragazzo da sanzioni troppo gravi (es. sospensione di durata eccessiva), ma definisce la possibilità di convertire l'eventuale sanzione in attività <<in favore della comunità scolastica>> (es. quando ero al liceo, dei ragazzi che conoscevo erano a rischio sospensione ... alla fine pulirono, post lezione e per un paio di giorni, i banchi della loro classe).

Infine ... il comma 7 stabilisce che:

<<Il temporaneo allontanamento dello studente dalla comunità scolastica può essere disposto solo in caso di GRAVI REITERATE INFRAZIONI DISCIPLINARI, per periodi non superiori ai quindici giorni>>.

Se il ragazzo non è mai stato soggetto a sanzioni disciplinari gravi, potresti anche far riferimento a tale previsione di legge.

Per poter difendere ancora meglio il tuo compagno di classe, potresti prendere visione dello Statuto degli studenti e delle studentesse (lo trovi facilmente cercando sui motori di ricerca di internet) e leggendo nuovamente il regolamento interno d'istituto (come scritto all'inizio ... se desideri una mano nella lettura, basta che presenti il link del documento, se presente sul sito della tua scuola).

Spero di essere stato utile.

Buona serata.

Ettore

eliassecchi
eliassecchi - Sapiens - 377 Punti
Rispondi Cita Salva
La situazione è seria e credo che sia difficile evitare la sospensione. Ricordo solo che è possibile, entro 15 giorni dall'avvenuta sospensione, ricorrere all'organo di garanzia.
Per qualche chiarimento pratico, dovresti contattare il rappresentante della componente studenti del suddetto organo collegiale il quale forse ha più confidenza con situazioni del genere.
hassan4640
hassan4640 - VIP - 1642 Punti
Rispondi Cita Salva
L'occupazione della scuola è una cosa assolutamente illegale, quindi la preside può sia sospenderlo e sia denunciarlo ai carabinieri,in quanto ha ostacolato il regolare svolgimento di un'attività pubblica. Però sembra strano che la preside abbia visto solo lui e non voglia anche sospendere i rappresentanti d'istituto.
super☺
super☺ - Ominide - 25 Punti
Rispondi Cita Salva
Non so esattamente se lo puo fare pero credo che la preside lo potrebbe sospendere se lo volesse mi dispiace.....
[/youtube]
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di luglio
Vincitori di luglio

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email