Didone91
Didone91 - Sapiens Sapiens - 1050 Punti
Rispondi Cita Salva
:hi a tutti... rispondete a questo mio quesito perché sinceramente temo di non capire una cosa del genere. Per quale motivo dev'esserci invidia fra i banchi di scuola? Nel senso, se una persona riesce meglio rispetto ad un'altra perché magari si applica anche più del dovuto, perché poi capita che si trova involontariamente e inaspettatamente contro un compagno o una compagna che vorrebbe ottenere quegli stessi risultati ma non ci riesce?
E inoltre.. per quale motivo quando una persona ferrata in una determinata materia offre con tutta l'umiltà possibile il suo aiuto viene sistematicamente catalogata come "superba" ..???
..non sto scherzando, è una cosa che non comprendo in quanto non la concepisco affatto. L'invidia è brutta, molto brutta.
A voi capitano situazioni come queste a scuola?
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
sinceramente no: io invidio i miei compagni di classe per i loro voti, ma so che sono pienamente meritati, non me la prendo con loro; non puoi prendertela con qualcuno solo perchè lui ha voglia di fare e tu no. il problema dell'essere particolarmente bravo in una materia è un altro discorso; a qualcuno può (giustamente) non andare a genio il fatto che una persona che studia e che si impegna meno di te riesca ad ottenere risultati migliori. col passare del tempo, però, la cosa dovrebbe diventare normale, scontata, e i problemi dovrebbero scomparire: uno prima o poi si deve rendere conto che tutti noi siamo più portati in certe cose e meno in altre. se stai parlando di te, invece, potrebbe anche essere che non ti accorgi di comportarti vanitosamente; oppure può essere che in prima e in seconda ti vantassi dei tuoi voti, e che ora il tuo comportamento si rifletta ancora oggi sui pregiudizi dei tuoi compagni di classe. se poi vogliamo fare un discorso filosofico, credo che anche i tuoi compagni i vantino dei loro risultati (di qualsiasi cosa si tratti), perchè è normale (a mio modesto parere) essere orgogliosi dei risultati ottenuti. se prendi un bel voto, se vinci una gara, se fai qualsiasi cosa di cui vai fiero... perchè non esprimere questo tuo orgoglio e questa tua felicità agli altri? certo, non deve diventare un discorso del tipo "io sono + bravo di te", altrimenti li è ovvio che dia fastidio. credo inoltre che anche tu sia invidiosa degli altri, e l'invidia è un qualcosa di positivo, che ci sprona a cercare di dare sempre il meglio
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
plum : l'invidia è un qualcosa di positivo, che ci sprona a cercare di dare sempre il meglio
bello! in parte plum ha ragione, ma bisogna trovare la giusta misura, kiaramente..... nn bisogna esagerare.....
mah, io di invidia nn ne provo..... cioè è sempre qlla invidia ke dice plum, ke mi fa dire "mannaggia, guarda lei/lui ke ci riesce da sola/o, senza l'aiuto di nessuno, che fa qsto e qst'altro e io no... beata lei/lui".... nn "ke bastarda/o, io nn ci riesco quindi è colpa loro!"... è colpa mia se nn ci riesco!!!
nn so ke cosa spinga ad essere così invidiosi! forse l'insoddisfazione... la voglia di nn avere voglia, scusate il giokino di parole...... non hai voglia di dare il meglio di te, e quindi te la prendi con gli altri ke invece il meglio di sé lo sanno dare e quindi ti fanno sfigurare.....
anke a me capita di offrire "gratuitamente" il mio aiuto però nn mi è mai capitato ke mi dicessero "è inutile ke fai la smorfiosa, sai!"...
quanto al vanto di esser bravi........ boh, ogni tanto si ha il diritto di essere fieri di sé, no??
[math]homo faber fortunae suae[/math]
, quindi, altra citazione dottissima (dagli 883) "fatti i complimenti ke tanto te li meriti dài, che lo sai...".... e per concludere il concetto, nn bisogna esagerare né in negativo né in positivo, faccio l'en-pleine con "in medio stat virtus"...:lol..... oggi proprio mi escono tutte, neh...... aspettatevi anke proverbi popolari......
scusate lo svarione, ma ho detto cose serie...
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
piccolo ot: in latex per fare lo spazio devi usare \; :
[math]homo\;faber[/math]
[math]homo\;faber[/math]
cmq, tornando all'argomento,
[quote]trau8
non hai voglia di dare il meglio di te, e quindi te la prendi con gli altri ke invece il meglio di sé lo sanno dare e quindi ti fanno sfigurare.....
[/code]
mah, non mi sembra che uno dia la colpa all'altro; penso invece che cerchi di sfogare la suia rabbia e un metodo per farlo è quello di prendersela con te...
può anche essere che, presi dall'invidia, interpretino tutto ci che fai come un atto di superbia. cmq, come ho già detto, tutti possiedono qualità migliori di altre, nessuno è perfetto (a parte i robot e supergaara), neanche tu; ma è ovvio che non andrai a sottolineare le tue qualità peggiori! per questo credo che le persone modeste non esistano: al massimo si può far finta di esserlo, perchè se non sei orgogliosa di ciò che fai o che sai fare, quale sarebbe il senso della tua vita? sarebbe una vita piatta, vuota, inutile.
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
nemmeno i robot sono perfetti perché emanazione dell'uomo (ke è imperfetto, quindi di meglio nn può fare)... cmq nn sapevo supergaara fosse una specie di superessereviventetrascendente :lol!
perché le xsn modeste nn dovrebbero esistere?? per me è già modestia rispondere "grazie" ad un complimento... invece di dire "sì perché sai io ho fatto così così e così, e quindi è ovvio ke mi sia riuscito bene..."....

p.s. grazie per la precisaz sul latex... nn si finisce mai di imparare...
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
dipende da cosa si intende per modestia... se uno ti fa un complimento e tu dici "ah, si.. non era niente di importante...", non sei modesto ma ipocrita: chi non è contentpo di ricevere un complimento? nel momento in cui rispondi "grazie" sei già, in qualche modo, superbo. se ottieni un risultato che ti soddisfa e ne parli con qualcuno, zac, non sei modesto; è per questo che secondo me la modestia non può esistere: ha cosa serve ottenere risultati se poi non puoi dirlo agli altri? sei felice per te stesso, ma nessuno saprà che ti sei impegnato. esempio cretino: io sono un cavernicolo. il superessereviventetrascendente gaara scopre il fuoco con cui riesce a tenere lontani gli animali feroci. ora ci sono 2 casi:
1) mi fà vedere cosa ha scoperto, io sfrutto la sua scoperta e gli animali non mi sbranano
2) essendo perfetto, è modesto ed è contento per se di aver scoperto il fuoco; morale: io vengo sbranato.
come ho detto, è un esempio proprio cretino, ma non mi veniva in mente altro
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
cioè la superbia fa parte del nostro ecosistema??
interessante come ipotesi!!

ma attenzione alla superbia... la modestia è quella cosa ke ti impedisce di sfoggiare le proprie fortune in modo ke i malevoli non ti gettino il malocchio... concetto antico (vedi Catullo)... in soldoni: se uno si mostra troppo felice, ci sarà sempre uno stronzo ke gli fa la festa
Didone91
Didone91 - Sapiens Sapiens - 1050 Punti
Rispondi Cita Salva
..grazie dei vostri pensieri :D :D :D vorrei solo rispondere che l'invidia, nel senso positivo della stessa, dev'esserci.. siamo stati creati così, perché dovremmo cambiare questo aspetto!? ..quello che non concepisco è l'altro aspetto dell'invidia, che è più distruttivo che costruttivo.. :hi a tutti e grazie!
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
già, come ha detto trau "in medio stat virtus"; non bisogna invidiare troppo gli altri ma neanche troppo poco!

trau8 cioè la superbia fa parte del nostro ecosistema??
direi di si, è un qualcosa di necessario; se uno si tiene per se le proprie scoperte, non c'è evoluzione. si potrebbe ribattere che indichiamo agli altri le nostre invenzioni perchè gli vogliamo bene... ma questo può essere riferito solo alla famiglia, non alla comunità intera
PuLcInA^^
PuLcInA^^ - Mito - 14351 Punti
Rispondi Cita Salva
Per quale motivo dev'esserci invidia fra i banchi di scuola? Nel senso, se una persona riesce meglio rispetto ad un'altra perché magari si applica anche più del dovuto, perché poi capita che si trova involontariamente e inaspettatamente contro un compagno o una compagna che vorrebbe ottenere quegli stessi risultati ma non ci riesce?

L'invidia fra i banchi di scuola è sempre esistita e sempre esisterà...E' normale che esistono persone + ferrate in una materia piuttosto che in un'altra solo ke alcune persone non sono abbastanza intelligenti da capirlo e si incaponiscono a essere invidiose e attaccare la persona che riesce meglio per il semplice fatto che lo fa star bene dire quelle cattiverie magari è pure appoggiato da qualcun'altro e quindi si sente forte... purtroppo non si è tutti intelligenti su questa terra. io mi schiero, modestamente, nella fazione degli intelligenti perchè si sono invidiosa (a volte ) ma non dico niente me lo tengo per me e uso questa "invidia" per migliorare me stessa..

E inoltre.. per quale motivo quando una persona ferrata in una determinata materia offre con tutta l'umiltà possibile il suo aiuto viene sistematicamente catalogata come "superba" ..???

Per lo stesso motivo di sopra l'invidia porta quella persona a pensare che chi si offre volontario per farti capire qualcosa lo faccia per ricevere il fatidico "grazie" che per la persona ignorante, ottusa e invidiosa è simbolo di sconfitta e disonore...

tutto qui purtroppo ci si deve convivere con l'invidia, sia la propria che con quella degli altri
Didone91
Didone91 - Sapiens Sapiens - 1050 Punti
Rispondi Cita Salva
Pulcina, condivido a pieno il secondo punto del tuo scritto.. è orrendo credere che una persona voglia solo dimostrare la propria superiorità in un campo dal momento che offre il suo aiuto, può anche essere un modo di dimostrare l'affetto nei confronti dell'amico che ne ha bisogno magari! E la cosa su cui tutti dovrebbero riflettere è che invidiare una persona solo perché si applica e riesce è sciocco, invidiarla in senso buono è già diverso perché comunque si cerca di migliorare prendendo esempio da un compagno diligente senza etichettarlo in alcun modo :D ..:hi
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
plum : si potrebbe ribattere che indichiamo agli altri le nostre invenzioni perchè gli vogliamo bene... ma questo può essere riferito solo alla famiglia, non alla comunità intera

e il patriottismo allora cos'è???? cioè in realtà patriottismo nn è la parola esatta..:dozingoff se io "indico agli altri le mie scoperte/invenzioni" non lo faccio forse per il bene del mio Paese, la mia comunità, magari per l'umanità intera??? se galileo galilei nn ci avesse detto a tutti quanti ke è il sole ke se ne sta fermo e la terra gira attorno a lui, a qst'ora ancora saremmo qua a vangar la terra!!!!!! e lui ha fatto il nostro bene!!!! se einstein nn ci avesse dett ke "E uguale M C alla seconda", idem!!!!!

... oforse ci ricolleghiamo al discorso della superbia?? forse ci hanno detto le loro scoperte per sentirsi dire quel "fatidico GRAZIE" di cui parlava pulcina??

sto facendo l'avvocato del diavolo, cioè provoco perké voi difendiate le vostre tesi, così le capisco meglio!!! nn pensiate ke io vi dia contro!!!!

pulcina: io mi schiero, modestamente, nella fazione degli intelligenti perchè si sono invidiosa (a volte ) ma non dico niente me lo tengo per me e uso questa "invidia" per migliorare me stessa..

...ricevere il fatidico "grazie" che per la persona ignorante, ottusa e invidiosa è simbolo di sconfitta e disonore...

ti sei accorta ke prima hai detto di essere "intelligente e invidiosa" e poi "ignorante e invidiosa"??? :mumble ......... ci devo riflettere... forse intendi distinguere la "invidia buona costruttiva" da quella diciamo "cattiva"... ho capito giusto?
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
mah... mi stai facendo venire dei dubbi! a parte il fatto che galileo non ci ha detto che il sole è fermo per il nostro bene, lo ha detto perchè voleva che tutti ammettessero la superiorità della scienza/ragione/matematica... per einstain, in effetti, ti dò ragione... + o -! infatti all'inizio ha pubblicato ala sua scoperta non per la patria (in questo caso, patria=popolo";): solo poi, quando la costruzione della bomba atomica avrebbe reso possibile la sconfitta dei nazisti, ha collaborato per il bene degli ebrei... ma la semplice formula E=mc^2 non aveva alcun senso, prima.
pulcina non ha detto di essere ignorante, ottusa e invidiosa, si riferiva alle altre persone. cmq la distinzione è sempre la stessa, tra invidia costruttiva e distruttiva.
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
ah, ok allora avevo capito....

scusa, tornando a galileo... ma anke a tutti gli altri inventori/scopritori/scienziati... la gran parte di costoro pubblicò le proprie scoperte senza l'esplicito scopo di fare del bene all'umanità... solo poi l'umanità capì che quelle scoperte le sarebbero servite! sempre riguardo alla storiella del sole ecc ecc di galileo: se noi nn l'avessimo saputo grazie a galileo, ora come sarebbe la suddivisione delle nostre stagioni, dell'aggiunta di un gg nell'anno bisestile perché ogni anno la terra compie un quarto di giro in più, ecc ecc??? facendo qlk calcolo (ke io, nn avendo volgia di fare con precisione, approssimo mooooooooolto spannometricamente), se nn si fosse scoperto lo scarto del quarto di giorno compiuto ogni anno dalla terra, adesso nn saremmo al 7 dicembre, ma saremmo qualche mese indietro, ad esempio agosto!! con un freddo ke nn si addice ad agosto!!!!!

con tutto questo, ho divagato........ torniamo all'argomento principale, anzi per meglio dire torniamo alla superbia... fa parte dell'ecosistema... secondo te galileo pubblicò le sue scoperte per superbia? per vdere scritto il proprio nome su tutti i giornali? adesso qlnq cagata si faccia, si ha volgia di pubblicarla in tivù, perche tutto il mondo ti vede e sei come in una vetrina, dove il mondo ti guarda ti giudica e ti compra...... ma all'epoca tutto ciò nn c'era, nemmeno come concetto anke senza televisione einformazione di massa...
tu stesso hai detto ke galileo voleva dimostrare la superiorità della ragione e della scienza... lo fece per dimostrare la superiorità della PROPRIA ragione e scienza, o lo fece per dimostrare la superiorità della regione UMANA, per dimostrare ke "fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"??

nel primiero caso, si tratterebbe di superbia, nel secondo invece emergerebbe lo scopo umanitario, per dir così, di galileo... il ke invaliderebbe le tue ipotesi...

mi sento molto socrate nei dialoghi platonici, spero che il Maestro non si rivolti nella tombe se ardisco a tanto ma è il mio modo per "dire quel fatidico grazie" ad un fautore della ragione del genere Umano...
plum
plum - Mito - 23902 Punti
Rispondi Cita Salva
per galileo la cosa è un po' diversa: il suo scopo non era ne queelo di fare bene alla comunità ne qullo di vantarsi delle sue scoperte: lui voleva solo diffondere il suo pensiero.
(che stress scrivere durante le pubblicità di zelig!)

Pagine: 1234

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Max

Max Geek 692 Punti

VIP
Registrati via email