grandchic
grandchic - Erectus - 52 Punti
Rispondi Cita Salva
buon giorno.mi sono appena iscritta. ho bisogno del vostro aiuto per aiutarmi a chiarire un po le idee.
vivo in sicilia, di origine straniera, e non conosco i diritti dello studente.
il mio problemma: mio figlio frecventa la seconda media statale....dal inizio dell'anno la preside ha emesso come regole: 1. Ogni volta che un alunno si sente male e c'è l'essigenza di telefonare ai genitori gli alunni devono pagare la tassa di 0.50 centessimi altrimenti niente telefonata.
2. il bagno scolastico deve essere utilizato solo una volta per alunno nella ricreazione....
bene la prima volta quando mi hanno telefonato e sono andata a prenderlo da scuola non mi hanno chiesto i 0.50 centessimi ( forse perchè mi hanno vista abbastanza iritata) però ieri è passata la circolare in cui invitava mio figlio a pagare "questa tassa" ovviamente negata da me. è normale questa tassa? non rientra nell'obbligo della scuola avvisare telefonicamente quando l'alunno sta male a spese loro. i fondi gli ricevono. come posso legalmente difendere i diritti di mio figlio??? grazie in anticipo a tutti per l'aiuto
aleio1
aleio1 - Mito - 18949 Punti
Rispondi Cita Salva
Ritengo sia inaccettabile una situazione del genere. Certo, potrei tollerare che la scuola faccia pagare agli alunni l'uso del telefono in caso di comunicazioni che non siano urgenti, ma forse neanche ciò sarebbe tollerabile. Resta il fatto che se un alunno ha problemi di salute la scuola è tenuta a garantirne il soccorso in tutte le sue forme ed è tenuta tra l'altro ad avvisare la famiglia nel caso di minore.
Ti conviene rivolgerti al preside minacciando eventualmente un'azione legale nei confronti della scuola se tale situazione non dovesse venire risolta.
grandchic
grandchic - Erectus - 52 Punti
Rispondi Cita Salva
riasunto:Stamattino a mio figlio facema male lo stomaco, nonostante ciò l'ho mandato lo stesso a scuola dicendoli che nel caso il suo problemma avrebbe persistito di tel.(dal cell. che porta da poco a scuola in via non ufficiale), nel fratempo ho letto internet l'articolo 34 della costituzione, ho visto il video postato nel vostro sito sui cosi detti contributi "volontari" che io non sapevo tra l'altro di essere volontari. Al inizio dell'anno ho pagato la tassa di 20 euro.Cercando in internet ho trovato un sito dove elencavano dei articoli della costituzione riguardo questa tassa non d'obbligo.Poco fa sono stata chiamata a prenderlo chiedendo al bidello il costo dell assicurazione (3 euro).Mi sono recata dalla preside chiedendo spiegazioni sul costo delle telefonate.La sua risposta: si fanno troppe telefonate, le bolette telefoniche sono soportate dall comune, cosi hanno dovuto comperare un cellulare apposta per le telefonate e con il contributo di 0.50 ricaricano il cell. per le tel....bene la mia risposta:primo è una tassa ingiusta e assurda, secondo ho pagato 20 euro tra cui togliendo 5 euro tra assicurazione e libretto di giustificazioni gli restano i spiccioli per il costo delle tel. senza andare a tassare un altra volta...se non riescono nella gestione dei fondi non è un problemma mio. io ho pagato e non ho intenzione di pagare altro per di piu ingiusto....sembra abbia funzionato. direi: problemma risolto...p.s.: grazie per l'intervento....
Blue Angel
Blue Angel - Blogger - 13141 Punti
Rispondi Cita Salva
Se hai già risolto...bene :)
Se avessi bisogno di altro scrivi pure!!

Buona serata!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email