giu92d
giu92d - Genius - 7167 Punti
Rispondi Cita Salva
NO AL NUMERO CHIUSO

STUDIARE è UN DIRITTO DI OGNI STUDENTE

NO AL NUMERO CHIUSO

IL NUMERO CHIUSO VA CONTRO LA COSTITUZIONE

http://www.youtube.com/watch?v=8xpoSaVVS8o

Questa risposta è stata cambiata da Pillaus (14-10-09 16:35, 7 anni 1 mese 23 giorni )
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
No, io direi piuttosto sì alle università a numero chiuso ma con criteri del tutto diversi per fare le graduatorie e per valutare la preparazione...
Blue Angel
Blue Angel - Blogger - 13141 Punti
Rispondi Cita Salva
Bravo para!!! Sì al numero chiusoooooooo!!!!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Secondo me il numero chiuso non è giusto, anche perchè in Italia abbiamo un sistema che non è molto concorde con la meritocrazia. Secondo me la classificazione degli alunni idonei ad un corso di laurea deve essere fatta all'interno della stessa università e questo per vari motivi: quando uno esce dal liceo, che può aver fatto male e senza voglia, non può essere valutato da un solo test, come neanche nella sua ammissione dovrebbe influire il voto preso alla maturità. Per me la giusta selezione è quella sul campo universitario, si controlla la carriera degli studenti si mettono dei blocchi didattici e quindi se non si fanno un tot di esami e non si raggiunge un certo numero di crediti al primo anno, come al secondo, allora in questo caso deve scattare la selezione...
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
Francy1982: Per me la giusta selezione è quella sul campo universitario, si controlla la carriera degli studenti si mettono dei blocchi didattici e quindi se non si fanno un tot di esami e non si raggiunge un certo numero di crediti al primo anno, come al secondo, allora in questo caso deve scattare la selezione...

In Francia, per esempio, funziona proprio così :)
norve
norve - Genius - 40681 Punti
Rispondi Cita Salva
sono daccordo con Francy
Blue Angel
Blue Angel - Blogger - 13141 Punti
Rispondi Cita Salva
Non possiamo dire che non è giusto per la corruzione ai test universitari. Perché il problema sta nel sistema di controllo ed in quello giudiziario allora, non nell'organizzazione dell'università. Come dire che un finanziere non deve fare i concorsi per studiare da ufficiale, o che per entrare nella pubblica amministrazione non sia giusto fare un esame. La vita è piena di prove, e per questo motivo dobbiamo dare sempre il massimo di noi stessi. Fin dalle scuole medie, quando si esce (usciva) con un buono, un distinto o un ottimo.
Quando un giorno cercheremo lavoro non potremo dire che non basta un colloquio per valutarci, perché sarà già tanto se ci verrà concesso quello. Il più delle volte il 90% lo fa il curriculum, e poco importa se avete preso 60 al liceo ma siete molto in gamba. Il voto è scritto nero su bianco, ed è quello che conta.

Io personalmente sarei per una riforma anche della valutazione del diploma con un metodo più complesso che premia i più bravi non solo a scuola (se vi interessa ve la espongo), di conseguenza tutto il resto andrebbe bene così com'è. Tuttavia credo che dire che sia errato (e anticostituzionale?!?!) mettere i test d'ingresso sia sono un'ipocrisia.
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Non è nè giusto nè sbagliato. Sono da rivedere i criteri per i quali gli studenti vengono selezionati, ma per me non è poi così sbagliato.
giu92d
giu92d - Genius - 7167 Punti
Rispondi Cita Salva
Francy1982: Secondo me il numero chiuso non è giusto, anche perchè in Italia abbiamo un sistema che non è molto concorde con la meritocrazia. Secondo me la classificazione degli alunni idonei ad un corso di laurea deve essere fatta all'interno della stessa università e questo per vari motivi: quando uno esce dal liceo, che può aver fatto male e senza voglia, non può essere valutato da un solo test, come neanche nella sua ammissione dovrebbe influire il voto preso alla maturità. Per me la giusta selezione è quella sul campo universitario, si controlla la carriera degli studenti si mettono dei blocchi didattici e quindi se non si fanno un tot di esami e non si raggiunge un certo numero di crediti al primo anno, come al secondo, allora in questo caso deve scattare la selezione...

concordo con te Francy... ma non capisco perchè dev'essere così.. non capisco che criteri usano per formulare questi test
ma spero tanto che cambi qualcosa presto...
s.b.c. mega1832
s.b.c. mega1832 - Genius - 4186 Punti
Rispondi Cita Salva
Bah, il numero chiuso. Se uno è bravo ma capita in una buonissima nannata non viene ammesso mentre se uno è così così e capia in una pessima annata viene ammesso. Gran bella cosa il numero chiuso.
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Blue Angel: Non possiamo dire che non è giusto per la corruzione ai test universitari. Perché il problema sta nel sistema di controllo ed in quello giudiziario allora, non nell'organizzazione dell'università. Come dire che un finanziere non deve fare i concorsi per studiare da ufficiale, o che per entrare nella pubblica amministrazione non sia giusto fare un esame. La vita è piena di prove, e per questo motivo dobbiamo dare sempre il massimo di noi stessi. Fin dalle scuole medie, quando si esce (usciva) con un buono, un distinto o un ottimo.

e infatti io non parlavo di corruzione o di controllo, ma semplicemente di un voler misurare le competenze in modo precoce...un ragazzo che ha avuto cattivi insegnanti al liceo non è giusto che debba pagare questa cosa con il suo futuro...Questo è il mio punto di vista. I concorsi della vita son ben diversi da quelli che fa un ragazzo che SCEGLIE DI STUDIARE PER DIRITTO, pagando anche aggiungerei...E te lo dice una che ha vinto sia un test di accesso che uno sotto lo Stato per lavorare! E' diverso lo spirito è diversa la maturità con cui si affronta la cosa...E questo non lo dico solo io, ma è una cosa inequivocabile che ho imparato anche lavorando all'Università per molti anni.

Blue Angel: Quando un giorno cercheremo lavoro non potremo dire che non basta un colloquio per valutarci, perché sarà già tanto se ci verrà concesso quello. Il più delle volte il 90% lo fa il curriculum, e poco importa se avete preso 60 al liceo ma siete molto in gamba. Il voto è scritto nero su bianco, ed è quello che conta.

Appunto per quello bisogna dare la possibilità ai ragazzi di crearsi il curriculum vitae scegliendo e qualificandosi nella cosa che più gli piace!!!

Blue Angel: Io personalmente sarei per una riforma anche della valutazione del diploma con un metodo più complesso che premia i più bravi non solo a scuola (se vi interessa ve la espongo), di conseguenza tutto il resto andrebbe bene così com'è. Tuttavia credo che dire che sia errato (e anticostituzionale?!?!) mettere i test d'ingresso sia sono un'ipocrisia.

Va contro lo studio a tutti e per tutti, in favore del buono studio di pochi (che per i pochi è sicuramente una condizione vantaggiosa), a mio parere una selezione in corso, che è cmq una selezione, ma sul CAMPO, aiuterebbe meglio a comprendere chi tra gli studenti ha più valore (conosco molta gente che dopo aver preso 100 non si è più laureata e gente uscita con 60 che ha conseguito brillantemente lauree del calibro di ingegneria! Questo per sottolineare quanto tutto sia sempre soggettivo). I maturandi non potranno che concordare sul fatto che per molti l'uni è un salto nel vuoto: quanti ragazzi decidono di cambiare corso di laurea solo dopo averlo frequentato perchè non è come si aspettavano????

quindi io sono irremovibile sul no ai test d'accesso e non sono IPROCRITA nel dirlo è semplicemente la mia opinione....W la democrazia!
PrInCeSs Of MuSiC
PrInCeSs Of MuSiC - Genius - 76233 Punti
Rispondi Cita Salva
Sono completamente d'accordo con quello che ha detto Francy.
Scoppio
Scoppio - Mito - 26022 Punti
Rispondi Cita Salva
Anche io concordo pienamente con Francy :yes:yes
Blue Angel
Blue Angel - Blogger - 13141 Punti
Rispondi Cita Salva
Sono completamente in disaccordo con Francy (sono la pecora nera, lo so) :) e non odiarmi tuttologaaaaaaaa!!!
Il punto è questo. Nel mio corso (Scienze Politiche, sede distaccata) gli studi sono abbastanza tranquilli: essendoci un minimo di speranza di lavoro a Biella, o uno studia mettendosi d'impegno o va a lavorare. Concentro quindi i miei pensieri verso quelle sedi più grandi nelle città metropolitane (oramai si chiamano così =): conosco studenti di ingegneria che non hanno voglia di studiare, ma neanche di lavorare. Così frequentano l'università con molta calma. "Molta calma" vuol dire un paio di esami l'anno, qualcosa come 10-15 cfu. La media non ha importanza, basta passare gli esami. Bene, da un'università in cui esce gente così, ti pare che si possa attribuire un notevole peso a quella laurea?
Altro esempio. Mia cugina, più grande di me, è una grande appassionata di medicina. Passa intere giornate a studiare, e si dedica veramente notte-giorno allo studio. Al momento di dover scegliere l'università ha così provato il test di medicina. Non l'ha passato. Cos'ha fatto? Ha scelto cmq un percorso di studi affine ai suoi interessi, e così ha cominciato a studiare da veterinaria (non so il nome esatto del corso). L'anno successivo ha ritentato il test: se andava bene poteva acrreditare qualche esame già dato, in caso contrario avrebbe continuato i suoi studi per divenire veterinaria. Pur essendo bravissima non è entrata. Cosa vuol dire? Che c'erano persone più preparate di lei, che diventeranno medici più bravi di quella che sarebbe potuta essere lei.
Altro esempio ancora più lampante? Perché laurearsi alla Bocconi o alla Iulm? Perché appena finisci gli studi hai la certezza di trovare subito un ottimo lavoro. E qual è la differenza? Che gli studi ti costano cinque volte tanto. Ovvio, con quei soldi l'unviersità ti dà anche insegnanti migliori. Ma paghi sempre 5 volte tanto. Quindi non tutti possono permettersi di studiare lì. Pochi laureati in un posto = più valore della laurea = più prestigio per quel settore o ateneo. Così anche per i corsi a numero chiuso.
Non trovi/trovate? ;)

p.s. scusate se ho scritto un poema ihih!!!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Proprio per evitare laureati mediocri si dovrebbe fare la scrematura SUL CAMPO, qui ingegneria è a numero chiuso eppure ci sono questi casi evidentemente il test di accesso nn è bastato (e io abito in una "metropoli";)...Per il resto è evidente che la penso diversamente da te e quindi chiudo qual la questione altrimenti rischieremo di addentrarci in campi troppo oscuri visto che hai citato la facoltà di medicina che ogni anno è al centro della cronaca per gli scandali (o per la malasanità basta vedere i medici di molti ospedali del sud e non solo) sui test di accesso, su questo tema ci sarebbero troppe cose da dire e proprio per questo si entrerebbe in questioni di competenza non più solo scolastica che non c'entrano nulla con questo forum...

non ti odio, sai che ti aDDoro e non sono tuttologa, ma amo dare la mia opinione liberamente, come apprezzo chi dice la sua opinione anche se la pensa diversamente da me, il mondo è bello perchè è vario!!! :blowkiss

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

gio_1984

gio_1984 Tutor 24733 Punti

VIP
Registrati via email