PicoDellaMirandola
PicoDellaMirandola - Genius - 6946 Punti
Rispondi Cita Salva
Parliamone. Idee e racconti di vita vissuta ben accetti
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Pefetto in che senso? e poi cos'è l'amore? Pico tu riesce a definirlo?
norve
norve - Genius - 40681 Punti
Rispondi Cita Salva
l amore non è perfetto...ha le sue cose negative e le sue cose positive...a volte vivi delle storie bellissime altre volte può succedere di viverne alcune non belle ma difficili...ma come in ogni cosa i momenti di crisi ci sono anche nelle storie più belle...basta saperle affrontare queste crisi...con impegno e buona volontà se tieni a quel rapporto...
poi nulla è+ perrfetto nella vita nemmeno l amore e meno male che è così...io adesso sto vivendo una storia meravigliosa bellissima...per ora è tutto ok va alla strangrande ma arriveranno anche i momenti difficili ed è normale così...ho anchew vissuto uno storia più complicata che oramai è finita però l amore è così ha mille sfaccettature...basta che ci siano i sentimenti poi tutto si risolve anche se non si arriva alla perfezione
Frafri90
Frafri90 - Genius - 19920 Punti
Rispondi Cita Salva
Il mio amore è semplicemente perfetto!..... anche se a volte litighiamo, poi i miei odiano lui i suoi odiano me e poi noi litighiamo per questo motivo e poi ci odiamo, non ci parliamo ma poi alla fine facciamo la pace e ci amiamo di più ma poi ci annoiamo a stare insieme e allora facciamo qualcosa di nuovo e così ci conosciamo sempre di più e ci sorprendiamo sempre a vicenda giorno dopo giorno..e poi viviamo. così.
PicoDellaMirandola
PicoDellaMirandola - Genius - 6946 Punti
Rispondi Cita Salva
Mi fa piacere leggere le vostre idee. Tu norve dici che l’amore non è perfetto. Ti sei mai domandata se il tuo sentimento sia amore e non, come disse Lefebvre, una sorta di tropismo di primavera? Tu frafri, con quanta leggerezza affermi il tuo amore per poi scrivere che a volte tu e il tuo fidanzato vi odiate e in altre vi annoiate. Come si può?
Per perfetta, è bene che lo dica, intendo la cosa che sia quantomeno compiuta: eterna, immutabile, omogenea e unica. Ipplala l’amore riesco a definirlo ma su un piano teorico; la nostra natura ci impedisce di metterlo in pratica.
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Teoricamente cos'è?
PicoDellaMirandola
PicoDellaMirandola - Genius - 6946 Punti
Rispondi Cita Salva
Tì ésti? Mi piacerebbe riprendere Sartre. Per farla breve: amore è il tentativo di realizzare unità tra se stessi e un altro ente. Descrive bene il mio pensiero, seppur sia pensiero aporetico.
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
Mi piacerebbe che non ti fermassi ad un puro accenno a J.P. Sartre, ma esplicitassi bene quale aspetto di Sartre ti piacerebbe definire bene. E poi, mi sorge subitanea un'altra domanda. Se l'amore è il tentativo di realizzare unità fra me ed un altro ente, che caratteristiche ha questo essere? E' un ente assoluto, trascendente, od un ente palpabile? Ente è, stando all'etimo, qualcosa che è (participio presente di sum), ma è come? Che composizione (filosoficamente parlando) ha? Altrimenti potrei dire, e senza contraddire il mio ragionamento, che amo un'idea, ma l'amore per un'idea è differente dall'amore per qualcuno. Uno lo pongo sul piano metafisico (non c'è bisogno di spiegartelo, ragazzo, sai bene che metà tà fisikà= oltre la materia), l'altro sul piano fisico. Ora, che ci dici?

Sarebbe, a mio avviso, interessante, compiere un breve viaggio attraverso le concezioni degli amori da Saffo a Baudelaire (dalla grecità ai poeti maledetti e scapigliati), in maniera da capire anche certe dinamiche dell'amore al giorno d'oggi.

P.s. Complimenti per le spiegazioni che dai. Apprezzo molto.
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Effettivamente a questa cosa ci stavo pensando anche io :dozingoff bravo cinci :clap
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
A quale delle 3000 che ho detto:lol:lol:lol?
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
cinci: ... mi sorge subitanea un'altra domanda. Se l'amore è il tentativo di realizzare unità fra me ed un altro ente, che caratteristiche ha questo essere? E' un ente assoluto, trascendente, od un ente palpabile? Ente è, stando all'etimo, qualcosa che è (participio presente di sum), ma è come? Che composizione (filosoficamente parlando) ha? Altrimenti potrei dire, e senza contraddire il mio ragionamento, che amo un'idea, ma l'amore per un'idea è differente dall'amore per qualcuno....
PicoDellaMirandola
PicoDellaMirandola - Genius - 6946 Punti
Rispondi Cita Salva
cinci: Mi piacerebbe che non ti fermassi ad un puro accenno a J.P. Sartre, ma esplicitassi bene quale aspetto di Sartre ti piacerebbe definire bene. E poi, mi sorge subitanea un'altra domanda. Se l'amore è il tentativo di realizzare unità fra me ed un altro ente, che caratteristiche ha questo essere? E' un ente assoluto, trascendente, od un ente palpabile? Ente è, stando all'etimo, qualcosa che è (participio presente di sum), ma è come? Che composizione (filosoficamente parlando) ha? Altrimenti potrei dire, e senza contraddire il mio ragionamento, che amo un'idea, ma l'amore per un'idea è differente dall'amore per qualcuno. Uno lo pongo sul piano metafisico (non c'è bisogno di spiegartelo, ragazzo, sai bene che metà tà fisikà= oltre la materia), l'altro sul piano fisico. Ora, che ci dici?
Sarebbe, a mio avviso, interessante, compiere un breve viaggio attraverso le concezioni degli amori da Saffo a Baudelaire (dalla grecità ai poeti maledetti e scapigliati), in maniera da capire anche certe dinamiche dell'amore al giorno d'oggi.
Ho accennato a Sartre perché non dimentico che siamo su un forum senza troppe pretese filosofiche. Affermi che l'amore per un'idea è differente dall'amore per qualcuno. Per me non è così. E’ differente soltanto la modalità di realizzazione concreta dell’amore ma non il fine, ovvero l’unità completa. Ovvio che qualcosa di non tangibile è molto più semplice, e conveniente, da amare dato che è ente immobile. Nell’atto pratico, l’unità totale tra due uomini non riuscirà mai perché nessuno dei due riuscirà ad annullarsi per far spazio a un altro essere, il noi.
E’ vero, sarebbe interessante, compiere un breve viaggio attraverso le concezioni degli amori da Saffo a Baudelaire, tuttavia non ho nel breve termine intensione di scrivere un libro, anche per il fatto che ci saranno sicuramente migliaia di persone più capaci di me per creare una tal opera
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
Capisco... No guarda, parlare dell'amore da Saffo ai maledetti è abbastanza semplice, esistono anche delle brevi dispense. Solo che tu criticavi l'amore fra Frafri ed il suo ragazzo dicendo che a volte è contraddittorio. Bene un piccolo viaggetto fra 2000 anni di letteratura permetterebbe di capire come si è evoluta la concezione amorosa, provando a biasimarla o meno sulla base di qualcosa;)
PicoDellaMirandola
PicoDellaMirandola - Genius - 6946 Punti
Rispondi Cita Salva
Tutto può essere semplice, dipende da come lo si fa. Non penso comunque che 2000 anni di letteratura possano essere riassunti in dispense, che hanno l'abilità di far odiare qualunque disciplina al lettore. Non ho criticato Frafri ma ho solo domandato come era possibile amare in questo modo. Cercavo chiarimenti, insomma
norve
norve - Genius - 40681 Punti
Rispondi Cita Salva
belle cose che dici!!!complimenti...io invece penso che l amore non possa definire a parole...è un sentimento così intenso e difficile da capire a fondo che è impossibile definirlo..x me impossibile...è un insieme di cose di emozioni...non lo si puà definire ma solo provare...

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
Registrati via email