ailuig
ailuig - Sapiens - 400 Punti
Rispondi Cita Salva
ehi ragazzi x domani avrei un tema..
lo sport rappresenta una cosa molto importante nella vita di un giovane. educa all'agonismo e al rispetto degli avversari, abitua alla fatica e alla sofferenza. spesso espressione di violenza e fanatismo..
x ora o tirati fuori queste idee...mi dite qualcos'altro...????
HELPPPPPPPP

Negli stadi italiani ma anche negli stadi di tutto il mondo si registrano spesso episodi di violenza sia tra le tifoserie sia tra gli stessi giocatori che, invece di dar esempio di fair play e di correttezza sportiva, ricorrono troppo spesso alla violenza. Oggi si piange il poliziotto ucciso – un figlio, un marito, un padre, un rappresentante dello stato che ha perso la vita nell’esercizio del suo dovere per una persona che nascondendosi in mezzo alla folla inferocita, ha voluto esternare la sua infelicità e il disprezzo per la vita. Le immagini hanno scioccato tutta la penisola e giustamente si è deciso di bloccare tutti i campionati di calcio. Naturalmente noi tutti siamo contro la violenza negli stadi e bisogna trovare delle soluzioni utili a fermare questo brutto fenomeno perché è giusto che un tifoso possa andare allo stadio a tifare la propria squadra senza aver paura che ci siano degli scontri.

Già in passato si è pianto su altre anime che hanno perso la vita durante uno spettacolo agonistico…ma quante prime pagine vengono dedicate ai 1300 morti ogni anno sui luoghi di lavoro?
L’attenzione prestata al gioco del calcio appare motivata, oltre che dalla faccia economica che l’industria – calcio riesce a creare, dall’emergere di problemi d’ordine pubblico connessi allo svolgersi di campionati nazionali e internazionali.
Le cause della violenza negli stadi si possono attribuire a qualcosa con molta difficoltà:
appartengono a quella società in cui i giovani non sono altro che lo specchio della violenza quotidiana; dei calciatori che con falli e comportamenti scorretti nel campo di gioco inaspriscono gli animi dei tifosi; del calcio diventano un grande business, delle società sportive che concedono agevolazioni sui biglietti ai gruppi ultras; dei giornalisti che troppo spesso parlano del calcio come se fosse una guerra, una battaglia in cui l’imperativo è vincere per difendere il proprio onore; delle forze dell’ordine che militarizzando gli stadi hanno creato ulteriore tensione.
Ma, viene da pensare che gli ideatori di tali disordini non siano interessati ad assistere alla partita di calcio ma hanno altri ideali e scopi. L’occasione della manifestazione sportiva sembra essere stata scelta solo perché considerata una favorevole opportunità per diffondere a mezzo slogan invettive razziste o xeofobe, comunicazioni che non hanno nulla a che fare con lo sport.

Non sempre il tifo viene preso per divertimento, passione o entusiasmo. Anzi, non è che non viene praticato per questi scopi. A volte presi dal troppo entusiasmo, e si finisce con il picchiarsi, perché magari in campo è sceso un arbitro venduto!! A volte qualcuno ci rimette anche se magari era innocente. Purtroppo la violenza negli stadi è un tema d’attualità, moderno, praticata soprattutto dai giovani, che sono i tifosi più sfegatati.
Solitamente si crea una rissa, nella quale vengono immischiate anche persone che volevano semplicemente assistere in modo pacifico alla partita della squadra del cuore, e vengono così create delle vittime.
loreloe97
loreloe97 - Ominide - 4 Punti
Rispondi Cita Salva
la sport fa bene agli usciti di ospedale
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Il_aria

Il_aria Blogger 2 Punti

VIP
Registrati via email