IlGuista
IlGuista - Eliminato - 1431 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
BOCCA DI LEONE
Generalità: pianta erbacea perenne coltivata come annuale originaria dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Questa pianta è rustica nel nostro paese, resistendo a temperature di alcuni gradi al di sotto dello zero, ma solitamente viene coltivata come annuale in quanto si sviluppa velocemente ma ha vita breve. Il fusto è carnoso, lignificato alla base, e può raggiungere i 100-120 cm di altezza; le foglie sono lanceolate, verde scuro. La particolarità di questa pianta sta senz'altro nei fiori, parzialmente tubolari, con due labelli, che si aprono premendo il fiore ai lati, ricordando la Bocca di un leone o di un drago, sbocciano su lunghe spighe; i colori sono molti, dal giallo al rosso al rosa, esistono anche varietà bicolori e screziate. Il fiori lasciano il posto a baccelli legnosi che contengono numerosi semi fertili. Per avere fioriture più abbondanti levare gli steli di fiori appassiti, si consiglia anche di cimare le giovani piante per ottenere una crescita più compatta.
Esposizione: le bocche di leone necessitano di essere coltivate in pieno sole per poter ottenere una buona fioritura; se si vogliono coltivare come piante perenni in inverno è consigliabile coprirle con tessuto non tessuto, per evitare che gelino.
Annaffiature: le annaffiature devono essere regolari, ma non troppo abbondanti, queste piante infatti preferiscono la siccità agli eccessi d'acqua, quindi attendere che il terreno sia ben asciutto tra un'annaffiatura e l'altra; in inverno lasciare le piante asciutte o quasi. Fornire concime per piante da fiore ogni 20-25 giorni, sciolto nell'acqua delle annaffiature.
Terreno: questa pianta ama terreni sciolti, ben drenati e ricchi di materia organica, anche se cresce senza problemi in qualsiasi terreno; utilizzare un buon terriccio universale bilanciato.
Moltiplicazione: avviene per seme, e si pratica in primavera o in inverno seminando in letto caldo in febbraio-marzo, oppure all'aperto in aprile-maggio; le giovani piante si pongono a dimora a partire da maggio. Talvolta le piante di Bocca di leone si autoseminano, producendo spontaneamente nuove piante dai semi dell'anno precedente.
Parassiti e malattie: spesso gli afidi neri attaccano le bocche di leone rovinando completamente le spighe di fiori; questa pianta teme particolarmente le malattie fungine e, in presenza di ristagni idrici, il marciume radicale.(tratto da qui)
e poi vai [url=http://209.85.135.104/search?q=cache:7jx2jLVkUOUJ:www.agraria.org/piantedavaso/antirrhinum.htm+bocca+di+leone&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it&lr=lang_it]anche su questo sito[/url]
POMODORO SELVATICO
Solanum: Il Solanum è un genere di piante a fiore appartenente alla famiglia delle Solanacee. Comprende circa 1400 specie, annuali o perenni, cespugliose, arbustive e rampicanti ed è perciò uno dei più vasti generi dell'intero regno vegetale. Spesso dotate di frutti e fiori attraenti, molte di queste specie sono velenose ma altre producono frutti, foglie o tuberi commestibili, come ad esempio la patata, il pomodoro e la melanzana.
Oltre che per l'uomo, varie specie di Solanum sono nutrimento anche per le larve di alcuni Lepidotteri, tra cui lEndoclita malabaricus.
Descrizione: Le foglie delle varie specie di Solanum possono avere molte forme diverse: semplici, lobate o composte, glabre o pubescenti. I fiori sono regolari, con 5 petali e 5 sepali, % stami, ovario supero. Esistono però specie che presentano fiori modificati. I frutti sono bacche generalmente colorate e succose. Esempi ben noti sono il pomodoro e la melanzana - anche se le specie selvatiche generalmente producono frutti molto più piccoli. La velenosità di molte specie è dovuta alla presenza di alcaloidi.
Distribuzione: Il maggior numero di specie di questo genere cresce in Sudamerica - non a caso anche la patata e il pomodoro sono originari di questo continente. Altre zone ricche di specie sono l'Australia, il Sudafrica, il Madagascar, il Messico, i Caraibi. Peraltro, esistono specie selvatiche di Solanum anche al di fuori di queste aree, in tutto il mondo escluse le regioni artiche. All'interno di questo areale, il genere è rappresentato in una grande varietà di habitat, compresi deserti e alte montagne. In Italia sono spontanee due specie: Solanum nigrum e Solanum dulcamara.
Sistematica: Questo vastissimo genere è stato da sempre diviso in un certo numero di sottogeneri. In passato, erano stati separati come generi distinti alcuni gruppi di specie. P.es. Solanum lycopersicum (il pomodoro, specie descritta già da Linneo) era diventato per Miller Lycopersicon esculentum, appartenente al genere Lycopersicon affine ma distinto rispetto a Solanum. Tuttavia, lo studio della filogenesi di queste specie ha condotto gli studiosi recenti a tornare indietro, riportando il pomodoro dentro il genere Solanum e mantenendo la distinzione solo eventualmente come sottogenere (sezione Lycopersicon del genere Solanum). Una sorte simile è toccata ad altri tre generi: Cyphomandria, Normania e Triguera. Tuttavia è importante rilevare che queste variazioni sono ancora oggi oggetto di dibattito aperto tra gli studiosi. Per esempio, consultando il sito dell'IPNI (International Plant Name Index) [http://www.ipni.org], l'inclusione di Lycopersicon dentro il genere Solanum è convalidata da una delle tre fonti della raccolta, ma non dalle altre due. La divisione in sottogeneri è diversa per le tre fonti.
Importanza alimentare: Il genere Solanum è considerato uno dei generi più importanti per l'alimentazione umana. Particolarmente importanti sono:
- la patata (Solanum tuberosum);
- il pomodoro (Solanum lycopersicum L. = Lycopersicon esculentum Miller);
- la melanzana (Solanum melongena). Esistono però numerose altre specie che sono coltivate localmente per scopo alimentare, in particolare:
- Solanum betaceum (albero dei pomodori)
- Solanum hyporhodium (cocona), cespuglio originario dell'Amazzonia con frutti gialli o rossi, in grappoli, d'aspetto simile a piccole mele;
- Solanum quitoense (arancina del Perù), cespuglio originario dell'Ecuador i cui frutti sono utilizzati soprattutto per produrre un succo dolce-acido;
- Solanum muricatum (pepito)
- Solanum aethiopicum (melanzana rossa)
- Solanum macrocarpon (gboma) Altre specie, pur non essendo coltivate in agricoltura, sono commestibili (p.es. il Solanum aviculare, poroporo).(tratto da wikipedia)
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
ho aggiornato l'altor post
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
prova qui:
http://www.skuola.net/biologia/genetica-classica-mendel.html
http://www.skuola.net/biologia/genetica-leggi-mendel.html
http://www.skuola.net/biologia/leggi-mendel.html
http://www.skuola.net/biologia/le-scoperte-di-mendel.html

[url=http://209.85.129.104/search?q=cache:iWYN9NxfSa8J:dida.fauser.edu/calcolo/calcol3/calcolop.htm+probabilit%C3%A0+e+mendel&hl=it&ct=clnk&cd=6&gl=it]poi vai qui[/url]
[url=http://209.85.129.104/search?q=cache:nQCVja8SetsJ:web.unife.it/progetti/genetica/Guido/Power/10.pps+probabilit%C3%A0+incroci+monoibridi+e+ibridi&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]poi qui[/url]
[url=http://209.85.129.104/search?q=cache:L68P0MomsNwJ:www.csdim.unical.it/scienzeformazione/programmi/Mazzuca_parte3.pdf+probabilit%C3%A0+incroci+monoibridi+e+ibridi&hl=it&ct=clnk&cd=2&gl=it]anche qui[/url].
trovato solo questo!
IlGuista
IlGuista - Eliminato - 1431 Punti
Rispondi Cita Salva
gran bella ricerca!!!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
chiudo
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email