donielli91
donielli91 - Ominide - 41 Punti
Salva
elettronica
mat73
mat73 - Eliminato - 729 Punti
Salva
COMPONENTI HARDWARE DI UNA RETE LAN

1) SCHEDE DI RETE

Tutte le macchine collegate in rete, dai computer desktop ai portatili, devono essere dotate di appositi schede o di un adattatore di rete (NIC – Network Interface Card) : si tratta di un dispositivo elettronico che si collega ad un computer attraverso un’interfaccia standard denominata slot.
Alcuni computer sono generalmente dotati di NIC preinstallati sulla scheda madre. In caso contrario, è necessario eseguire la loro installazione manualmente.
Prima di acquistare la scheda di rete è necessario verificare alcuni elementi :
La topologia logica della rete
Il tipo di cavo utilizzato per collegare le macchine in essa presenti (coassiale, doppino intrecciato, fibra ottica)
Il connettore per il cavo
Lo standard di espansione in cui inserire le schede

E’ necessario inoltre munirsi di adattatori che supportino la velocità di trasferimento dati dei componenti hardware della rete ( hub o switch).

2) CAVI DI RETE

I cavi costituiscono il mezzo attraverso il quale avviene il trasferimento dei dati.
La schermatura è un elemento molto importante nei cavi perché oltre a garantire l’immunità ai disturbi elettromagnetici esterni, riduce la diafonia : fenomeno che si verifica a causa dell’interazione tra i diversi segnali che attraversano il cavo stesso.
I principali tipi di schermatura sono:
- foglio ( foglio sottile di mylor alluminato)
- calza ( trecciola di fili di rame)
- foglio più calza

Il foglio più calza rappresenta la schermatura migliore, ma con essa aumentano le dimensioni , il costo e le difficoltà durante la fase di realizzazione della rete.

I cavi di rete possono essere:
- coassiali
- a doppino ritorto (twisted pair)
- a fibre ottiche.
Per creare una piccola LAN si potranno utilizzare i primi e i secondi. Per coprire invece lunghe distanze, si impiegano in genere quelli a fibre ottiche.

CAVI COASSIALI
Simile al cavo che trasporta i segnali radio e TV su lunghe distanze, il cavo coassiale è stato adatto alla comunicazione di dati digitali.
Questi dati risultano essere più suscettibili non solo al rumore, ma anche alle distorsioni di segnale che si verificano quando i segnali viaggiano lungo grandi distanze.
Il cavo coassiale è immune ai disturbi causati dai campi magnetici e viene utilizzato per la costruzione di rete a bus.
I cavi coassiali possono essere di due tipi:
- Thin Ethernet (sottile)
- Thick Ethernet (spesso)
Il cavo sottile è costituito da un conduttore centrale in rame di tipo trefolato, un isolante in materiale espanso o compatto, una schermature in foglio di alluminio e una schermatura in calza.
Il cavo spesso è costituito da un conduttore centrale in rame di tipo solido, un isolante in materiale espanso o compatto, due schermature in foglio di alluminio e due schermature in calza.

CAVI TWISTED PAIR (DOPPINO RITORTO)
Nelle piccole LAN sono utilizzati soprattutto i cavi UTP (doppino ritorto non schermato) e STP (doppino ritorto schermato). Sono costituiti da 4 coppie di conduttori di rame ritorti. Le coppie così intrecciate sono a loro volta ritorte in un'unica spirale. Tale disposizione dei cavetti consente di limitare il campo magnetico generato da ogni singolo cavetto che andrebbe a disturbare il segnale dell’intero cavo di rete.

CAVI IN FIBRE OTTICHE
I cavi in fibra ottica trovano il loro impiego in tutte quelle applicazioni che richiedono una totale immunità alle interferenze elettriche.

Il cavo in fibra ottica è costituito da cinque diversi componenti :
Core (nucleo)
Cladding (rivestimento)
Cooting (copertura)
Strenghthening fibers ( fibre di irrigidimento)
Cable jacket (guaina)

NUCLEO: è un filo di vetro o plastica che trasporta i dati sotto forma di segnale ottico da una sorgente al dispositivo di destinazione.
RIVESTIMENTO: è uno strato sottile che avvolge il nucleo della fibra ottica e delimita il fascio di luce emesso dando vita al fenomeno della rifrazione. In questo modo, i dati hanno la possibilità di viaggiare per tutta la lunghezza del cavo.
COPERTURA: è uno strato di plastica che ricopre sia il nucleo che il rivestimento ed offre una protezione contro bruschi ed eccessivi piegamenti del cavo
FIBRE DI IRRIGIDIMENTO: costituite da materiali come la gomma e contribuiscono a proteggere il nucleo da una forte pressione e da un’eccessiva tensione durante le operazioni di posa del cavo.
GUAINA: è lo strato esterno del cavo. Il suo colore può essere nero, giallo o arancione.

I principali vantaggi dei cavi in fibra ottica sono:
- la sicurezza
- l’immunità alle interferenze
- la bassa attenuazione
- la copertura di lunghe distanze
- la grande larghezza di banda

3) HUB – SWITCH
L’HUB (concentratore) è un componente hardware a cui fanno capo i vari dispositivi che costituiscono una rete (Server, Stampanti ecc.).
Il suo compito è quello di ricevere le informazioni da un dispositivo di rete e di reinoltrarle a tutti gli altri dispositivi collegati alle sue porte.
Gli SWITCH, invece, sono più intelligenti rispetto agli hub e differiscono da questi ultimi per le modalità con cui trattano e reinoltrano i dati ricevuti.
Infatti essi sono in grado di analizzare il contenuto dei pacchetti di dati riducendo in tal modo il traffico nella rete e garantendo una maggiore ampiezza di banda
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

eleo

eleo Moderatore 18210 Punti

VIP
Registrati via email