Emaguerra
Emaguerra - Sapiens Sapiens - 1334 Punti
Rispondi Cita Salva
Avete letto bene cari amici di skuola.net, si tratta di Latte.
Il nostro professore di scienze, lunatico come non mai, stamattina ci ha dato da fare x domattina una relazione sul latte, ma sopratutto sulle tecniche di sterilizzazione, con differenze quindi tra pastroizzazione e UHT...un breve riassuntoqualke anima buona me lo fa? Grazie!!
Moon96
Moon96 - Genius - 18754 Punti
Rispondi Cita Salva
NN AVRESTI DOVUTO POSTARE QUI...
kit-kat
kit-kat - Erectus - 70 Punti
Rispondi Cita Salva
La storia del latte è legata alla storia dell'uomo da tempi remotissimi, sicuramente dagli esordi della pastorizia e dell'allevamento.
Già 8000 anni fa le popolazioni della Mesopotamia tentavano di addomesticare animali lattiferi ed è verosimile pensare che già allora gli uomini cercassero di utilizzare e di lavorare il latte a fini alimentari.
La civiltà dell'antica Roma scrisse un capitolo importante nella storia del latte e dei suoi derivati.
A differenza degli antichi Greci (consumavano soltanto latte ovino), a Roma si iniziò ad utilizzare il latte bovino come alimento e come materia prima per la produzione di formaggi, tant'è che proprio i Romani diffusero le tecniche casearie nelle diverse province dell'impero.
La letteratura latina ha lasciato numerosi riferimenti in tal senso, primo tra tutti il mito della fondazione della città e l'allattamento degli abbandonati Romolo e Remo da una lupa, e la disputa del I secolo a.C. fra Marco Terenzio Marrone e Columella sulle migliori tecniche di caseificazione.
Nella medicina antica e medievale, il latte era considerato una "superfluità" dell'organismo originata dall'attività di sbiancamento del sangue ad opera delle mammelle. Da sempre oggetto di un grande interesse, al latte era riconosciuto in tutte le epoche un notevole potere nutritivo. Al latte sono state attribuite nella storia anche varie e disparate virtù medicamentali lenitive (per petto e polmoni), dermatologiche (per il colorito della pelle), epatiche (come antiocclusivo), intestinali (quale lubrificante per sanare le ulcere), digestive (per attenuare bruciori allo stomaco). Ad esempio, Avicenna indicava nel latte un toccasana contro l'emicrania, mentre più tardi il botanico greco Dioscoride sosteneva che il latte fosse un rimedio contro i veleni.
Nel corso dei secoli e nel suo progredire la scienza medica si è occupata del latte, dei suoi potenziali utilizzi terapeutici e dei suoi valori nutrizionali. Il progresso della medicina ha proposto metodi più efficaci per la cura delle malattie rispetto alle "alchimie" del passato.
Tuttavia, restano tracce del glorioso vissuto medicale del latte, tanto nel suo utilizzo più o meno casalingo per la cura di malanni minori (si pensi per tutti alla proverbiale tazza di latte, miele e cognac contro il raffreddore), quanto come "ingrediente" per prodotti dedicati alla cura del corpo (maschere di bellezza, saponi, detergenti…), discendenti diretti dei tanto celebrati bagni nel latte di Cleopatra e Poppea
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email