• Le altre materie
  • Descrizione “Orbitale” e “Configurazione elettronica”

Zugunruhe
Zugunruhe - Erectus - 100 Punti
Rispondi Cita Salva
Descrizione “Orbitale” e “Configurazione elettronica”
Ho bisogno di aiuto. Essendo il mio secondo anno al liceo, ho iniziato da poco ad avvicinarmi alla biologia.
E’ sufficiente esclusivamente costanza e pazienza per comprendere appieno le spiegazioni del libro; tuttavia, la professoressa ha la pessima abitudine di aggiungere sempre qualche accenno alla chimica.
Nel mio caso, ha parlato degli orbitali; cosa che nel libro è appena accennata in meno di tre righe.
E ovviamente, all’interrogazione, per prima cosa ha voluto sapere la configurazione elettronica del carbonio. Argomenti che non sono minimamente trattati…
In sostanza… qualcuno di somma volontà, e disposto a parlarmi bene di questi argomenti? Ho cercato su siti seri, come Wikipedia, ma il parlare è troppo forbito e collegato a termini parecchio lontani da quello che in questo periodo sto studiando.
Vi scongiuro, aiutatemi.
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Per quando ti servirebbe?
Zugunruhe
Zugunruhe - Erectus - 100 Punti
Rispondi Cita Salva
Tecnicamente, per domani; mi rendo conto che è impossibile spiegare efficacemente un argomento.
Avevo già pensato di giustificarmi con la professoressa; sacrificherò la giustifica del trimestre, ma non è un problema grave.
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
In passato gli scienziati hanno ipotizzato diversi modelli che tentavano di descrivere l'atomo. Quello più semplice, ad esempio, era considerare l'atomo como un corpo particellare rotondo formato da un nucleo di protoni e neutroni, e da elettroni che girassero attorno a questo nucleo in precise orbite (come i pianeti attorno al sole). Con il progredire della chimica si è arrivati a capire che gli elettroni si dispongono su specifici livelli di energia (da livello 1 a 7) i quali dipendono secondo una precisa relazione da n (numero quantico principale), l (numero quantico secondario) e m (numero quantico magnetico). Ogni livello di energia contiene dei sottolivelli (detti orbitali), i quali si differenziano per forma e orientamento nello spazio (lo capirai meglio quando analizzerai in chimica la relazione con n, l e m di cui ti parlavo prima).

La configurazione elettronica consiste nel disporre gli elettroni di un atomo nei suoi orbitali. Gli orbitali vengono indicati con un quadratino, mentre gli elettroni con delle frecce: o verso l'alto o verso il basso (la differenza consiste nello spin, cioè nel senso di rotazione dell'elettrone). Bisogna seguire 3 principi:
1) principio di esclusione di Pauli: in un orbitale ci posso essere al massimo 2 elettroni, con spin disaccoppiato (cioè diverso); se un orbitale è completo, sarà indicato da un quadratino con una freccia verso l'alto e una verso il basso.
2) regola di Hund: quando sistemo gli elettroni su orbitali degeneri (cioè che appartengono allo stesso livello di energia), essi vanno disposti uno alla volta su orbitali diversi per semicompletarli tutti, in maniera da ottenere un maggiore equilibrio di cariche.
3) principio di Aufbau: l'energia di un orbitale non dipende soltanto da n, ma anche da l e m. Pertanto occorrerà fare la regola del serpentone (che non sto qui a spiegarti visto che non sai quali sono gli orbitali) per capire l'ordine di riempimenti di tutti gli orbitali.

Configurazione elettronica del carbonio.

1) C appartiene al 4°gruppo, perciò ha n°atomico 6 cioè ha 6 protoni e 6 elettroni. Questo significa che devo disporre 6 elettroni negli orbitali.
2) Il primo livello possiede 1 orbitale definito come 1s. In questo, secondo quanto dice Pauli, posso metterci al massimo due elettroni: il primo quadratino avrà una freccia verso l'alto e una verso il basso.
3) Mi rimangono 4 elettroni da disporre nel secondo livello. Devi sapere che qui ci sono il 2s e il 2p. 2s si comporta come 1s, e perciò vorrà 2 elettroni. Mentre 2p può ospitare 6 elettroni avendo 3 orbitali (sempre 2 elettroni per orbitale). Quindi il secondo livello energetico sarà dato da un primo quadratino con due frecce (2s) e da tre quadratini messi vicini (2p) di cui solo i primi due hanno 1 elettrone ciascuno (per la regola di Hund se ne da uno a testa quando sono degeneri).
4) Ottieni la prima figura che c'è in questo link (dove c'è scritto configuarzione elettronica di C): http://www.liceovolterra.it/chimica/ibridazione.pdf

Devi inoltre sapere che di solito il carbonio attua la promozione elettronica, cioè, con un dispendio di energia, fa saltare un elettrone del 2s e lo porta nel quadratino vuoto del 2p; in modo da ottenere 4 orbitali semivuoti (guarda la figura linkata per capire meglio). Questo perchè così il carbonio portà fare 4 legami anzichè 2.


E' difficile spiegare per me se tu non conosci nulla dell'argomento...spero di non averti fatto più confusione di prima...:dontgetit
Zugunruhe
Zugunruhe - Erectus - 100 Punti
Rispondi Cita Salva
No; mi sei stato utilissimo. Ho studiato le nozioni basilari e le peculiarità dell’acqua, quindi conosco anche i legami, gli ioni ecc.
Sei stato gentilissimo. Domani aggiungerò magari qualche altra richiesta più precisa, in base al proseguimento della lezione.
Ti prego perciò, se ti è possibile, di non chiudere la discussione.
Grazie ancora.
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Prego ;)

Allora lascio aperto, scrivi pure qua ogni altro dubbio tu abbia a tal riguardo :)

Ciao :hi
Zugunruhe
Zugunruhe - Erectus - 100 Punti
Rispondi Cita Salva
Ho capito tutto; ora ho bisogno urgente della descrizione di carboidrati; monosaccaridi, disaccaridi e polisaccaridi. Le caratteristiche dei carboidrati, in sostanza.
Vorrei che, la risposta se integrasse con le seguenti domande, creando una sorta di sintesi dell’argomento, ricordando che si parla di biologia, di primo anno.
Qual è la principale funzione biologica degli zuccheri?
Perché gli zuccheri si chiamano anche <carboidrati>?
Quali sono i principali tipi di carboidrati? Fai qualche esempio per ogni tipo.
Che cosa sono i monomeri e i polimeri?
Quali sono i legami covalenti che, se spezzati, liberano più energia? Perché questa energia è utile per i sistemi viventi?
Mi scuso per questa richiesta, ma dovete sapere che io non ho ancora un vero e proprio metodo di studio; anzi, a dire il vero, il mio non da alcun risultato, e affatica la mente… leggo semplicemente a voce alta, riscrivendo le parole o i concetti che non capisco… ma non è sempre valido. Ne è un esempio, la biologia, che mi sta dando parecchi problemi…
Purtroppo la via dello scientifico sperimentale ho preso, altro non posso fare.
Cordiali saluti.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
Gloongo

Gloongo Geek 3659 Punti

VIP
Registrati via email