Momo09 di Momo09
Ominide 32 punti

La temperatura e la scala Kelvin

Gli strumenti più comunemente usati per misurare la temperatura sono i termometri.
Essi, in realtà, misurano la temperatura in modo indiretto attraverso gli effetti causati dalla sua variazione. Un aumento di temperatura provoca infatti la dilatazione di un corpo e, viceversa, la diminuzione di temperatura ne provoca una contrazione.
Esistono diversi tipi di termometri. Quello maggiormente diffuso è ovviamente il termometro a liquido. Il suo funzionamento si basa sulla proprietà che hanno i liquidi, molto più dei solidi, di espandersi con l'aumentare della temperatura. Il mercurio e l'alcol colorato sono i liquidi più utilizzati, anche se ormai il mercurio non viene più utilizzato dato che è nocivo. Lo strumento consiste in un bulbo contenente il liquido termometrico. Anche per un lieve aumento della temperatura l'espansione del liquido, relativamente piccola, è resa evidente dalla sezione ridotta del tubo lungo il quale il liquido è costretto a scorrere.

Per le temperature, a differenza delle masse, non disponiamo un campione di riferimento, quindi possiamo solo misurare intervalli di temperatura. E' necessario pertanto stabilire dei punti fissi ai quali fare riferimento,e poi tracciare un'opportuna scala graduata, detta scala termometrica.

Hai bisogno di aiuto in Termodinamica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email