Ominide 50 punti

LE LEGGI DEI GAS IDEALI

Si basano sull’approssimazione con gas IDEALI = approssimazione nella quali gli atomi o le molecole dei gas sono considerate come puntiformi e non interagenti tra di loro.
Un gas ideale (o perfetto) approssima bene un gas perfetto quando pressione, temperatura e volume sono distanti da quelle per cui si ha il passaggio di stato liquido-gas.

Nello stato di equilibrio il gas è completamente descritto da
3 VARIABILI di stato: p (Pressione), T (Temperatura), V (Volume).

1. BOYLE (legge ISOTERMA)
A T costante il prodotto della p per il V al momento iniziale è uguale al prodotto della p per il V al momento finale. P per V è dunque COSTANTE.

p1 * V1 = p2 * V2


2. CHARLES (legge ISOBARA)

A P costante il V di una data massa di gas è direttamente proporzionale alla sua T ASSOLUTA (espressa in gradi Kelvin).

V1 = V2
T1 = T2

3. GAYLUSSAC (legge ISOCORA)
A V costante la p di una data massa di gas è direttamente proporzionale alla sua T assoluta.

p1 = p2
T1 = T2

EQUAZIONE DI STATO DEI GAS PERFETTI
In condizioni di equilibrio termico, meccanico e chimico,
pressione, Volume e Temperatura sono legati dalla seguente equazione:

p * V = n * R * T

R = costante universale dei gas -> 0,0821 in unità del SI;
n = numero di MOLI

n = massa n = g
peso molecolare p.m

MOLE: quantità in GRAMMI di una sostanza pari al suo PESO MOLECOLARE.

Registrati via email