jeff di jeff
Erectus 720 punti

Analisi della luce delle stelle

Nell'atmosfera delle stelle, ovvero nello spazio al di sopra e intorno alle stelle,sono presenti vapori allo stato di atomo degli elementi presenti nella massa della stella. Un atomo può assorbire energia,per esempio sotto forma di calore, e subito dopo emettere luce che, dispersa in uno spettro, produce delle luci discontinue che caratterizano l'elemento: si tratta della della spettrosita di emissione atomica. Se invece gli atomi sono allo stato gassosoe e sono attraversati da luce delle stesse lunghezzed'onda che l'atomo può emettere allora si puo verificare l'assorbimentodi radiazione elettromagnetica luce, e la successiva riemissione di calore: si parla in questo caso di spettrofotometria di assorbimento atomico, poichè le righe di assorbimentosono tipiche dell'elementoe quindi lo caratterizano. Le righe di Fraunhofer si originano a casua di alcuni assorbimentidi righe colorate da parte dei vapori di veri elementi presenti nello spazio intorno al sole. Le righe di assorbimento sono molto evidenti nello spettro ad alta definizioneche è suddiviso in strisice ke vanno ritagliate e messe l'una accanto all'altra formando un serpentone lungo e stretto. Per ogni zona colorata ci sono molte righe che corrispondono alle righe di assorbimento emissione dei vari atomi in tutto l'intervallo da 400 a 800 nanometri nello spettro del visibile. E necessario disporre di prismi che disperdano per rifrazione, o altri tipi di monocromature, in modo da poter separare tra loro le varie lunghezze d'onda. E necessario inoltre vedere che la luce di una stella si può inoltre separare lo spettro continuo dovuto alla temperatura superficiale e le righe di emissione dei vari elementi presenti ad alta temperatura e quindi in grado di assorbire calore e di emettere luce che sarà discontinua e si vedrà sotto forma di righe.

Registrati via email