Skikki di Skikki
Ominide 170 punti

Il moto rettilineo uniforme: velocità costante

Quando un corpo si muove di moto rettilineo uniforme, la sua velocità è costante e perciò lo spostamento
[math]S[/math]
è pari a:
[math]S = V \cdot t[/math]

Se al tempo zero il corpo aveva già percorso uno spazio
[math]So[/math]
, bisogna semplicemente aggiungerlo alla formula
[math]S = V \times t[/math]
; avremo quindi:
[math]S = V t + So [/math]

Se il moto è rettilineo, la traiettoria è rettilinea cioè graficamente è una retta.

L’accelerazione

Tra l'accelerazione e la velocità, c'è la stessa relazione che c'è tra spostamento (spazio) e velocità. In questo caso l'accelerazione è la derivata delle velocità. Tornando a termini semplici si definisce l’accelerazione media il rapporto fra la variazione di velocità e l’intervallo di tempo in qui avviene tale variazione.

Il moto uniformemente accelerato

In questo tipo di moto è l'accerazione ad essere costante, pertanto la velocità istantanea è:
[math]V = a t[/math]

Quando un corpo è inizialmente fermo e poi si muove con accelerazione costante, le variabili velocità e tempo sono direttamente proporzionali.
In un grafico velocità – tempo il valore della pendenza della semiretta coincide con il valore dell’accelerazione del moto.
Se la velocità iniziale è diversa da zero e pari a
[math]Vo[/math]
all'istante iniziale del moto, allora bisogna semplicemente aggiungerla alla formula
[math]V = a t[/math]
:
[math]V = Vo + a t[/math]

La legge oraria del moto uniformemente accelerato
[math]S = \frac{1}{2} a t^2[/math]

In un grafico velocità - tempo, l’area compresa fra la semiretta, l’asse dei tempi è un segmento verticale, tracciato in corrispondenza dell’istante finale del moto, rappresenta lo spazio percorso dal corpo.

Registrati via email