Forze tra magneti e correnti

Oersted dispose un filo elettrico collegato a batteria nella direzione nord-sud su un ago magnetico e quando faceva passare la corrente nel filo, l’ago ruotava e si disponeva perpendicolarmente. Quindi un filo percorso da corrente genera un campo magnetico. Il campo magnetico generato da un filo percorso da corrente: se spargiamo della limatura su un cartoncino, otteniamo la forma delle linee del campo magnetico prodotto da un filo rettilineo. In un piano perpendicolare al filo percorso da corrente le linee del campo magnetico sono circonferenze concentriche al filo. Il verso delle linee di campo si ottiene puntando il pollice nel senso della corrente e le altre dita chiuse nel verso del campo. L’esperienza di Faraday: un filo percorso da corrente in un campo magnetico subisce una forza. Mettiamo un filo metallico in un campo magnetico in direzione perpendicolare alle linee di campo. Se diamo corrente al filo, su questo agisce una forza perpendicolare al filo e alle linee di campo. Il verso della forza è dato dalla regola della mano destra: il pollice nel verso della corrente, le altre dita verso le linee del campo e il verso della forza è ciò che esce dal palmo della mano.

Registrati via email