Forza elastica: la molla

Si realizza una situazione di equilibrio quando si appende un peso all'estremo libero di una molla fissato a un sostegno.

La forza peso verticale è rivolta in basso allunga la molla nella quale nasce una forza di reazione elastica verticale che è rivolta dal lato opposto, cioè in alto e la molla smette di allungarsi. La molla resta in equilibrio quando la forza elastica (Fe) e la forza peso (Fp) sono uguali o opposte.

Ogni molla ha il suo limite di elasticità che è la forza massima sopportabile al di sopra della quale la molla si deforma in modo permanente.
Indichiamo con delta L (Δl) l'allungamento della molla. Al di sotto del limite di elasticità vale la Legge di Hooke, che afferma: la forza elastica è direttamente proporzionale all'allungamento ma è rivolta in verso opposto.

Fe=-KΔl

dove K è la costante di proporzionalità diretta, detta costante elastica della molla.
Di conseguenza K = F/Δl

L'unità di miusra di K è il newton/metro (N/m).

Registrati via email