La tecnica dello smascheramento

È applicata a tutto, consiste togliere la maschera alla realtà. Per questo motivo Schopenhauer è accostato ai maestri del soggetto (uno e Marx, perché insinua che non è vero che le cose sono fatte per motivi politici o religiosi, ma solo per motivi economici; Nietzsche; Freud).

Contro gli ottimisti

Si critica ogni forma di ottimismo, in particolare tre tipi:
- Cosmico, idea secondo cui la realtà è governata da un principio razionale, può essere un principio trascendente (cristianesimo) o immanente (idealismo, la ragione). Schopenhauer dice che è una visione consolatrice, ma falsa.
- Sociale, secondo cui gli uomini sono per natura buoni. Per Schopenhauer la regola dei rapporti è il conflitto, il tentativo di sopraffare gli altri, perché si è contenti quando gli altri soffrono. Dice che i primitivi lo facevano fisicamente, contemporaneamente con altre forme. Se esiste la società è perché gli essere umani hanno capito che serve una regolazione per limitare la sofferenza.

- Storico, idea secondo cui la storia è un processo necessario. Secondo Schopenhauer si ripete sempre lo stesso dramma.
Le vie di liberazione
Esistono tre vie di liberazione e solo l’ultima è definitiva.
Secondo Schopenhauer suicidarsi non è un buon modo per liberarsi per due motivi:
1. Non è una negazione della volontà, ma è un affermazione della volontà
2. Sopprime un individuo ma non la volontà, l’individuo è solo una piccola manifestazione della volontà. Schopenhauer dice che il voglio si dovrebbe trasformare in non voglio (voluntas –noluntas).

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email