Genius 4190 punti

Rousseau - Emile

Rousseau è un filosofo illuminista francese. Nell'opera l'"Emile", egli, non descrive l'educazione ideale, bensì un'educazione per creare un "homo novus" che corregga gli errori della società, dalla quale non deve lasciarsi corrompere.
L'educazione è di tipo negativo, naturale e indiretto:
- Negativo perché non bisogna dire al fanciullo che cosa fare, bensì che cosa non fare
- Naturale perchè il fanciullo ha bisogno di sviluppare la crescita secondo i propri bisogni ed istinti naturali, senza troppi freni imposti dall'educatore, ed in più deve crescere in campagna, lontano dalla corruzione della città
- Indiretta perchè l'educatore deve agire "dietro le quinte", lasciando fare all'educando le proprie scelte, seppur sbagliate, e solo dopo correggerlo spiegandogli i motivi di tale correzione.
La scuola riflette i problemi della società del tempo, è per questo che nel libro, Emile, viene educato da solo ed in campagna. La religione deve essere lasciata interpretata dall'educando, ma questo solo quando sarà più maturo.
Uno dei cardini dell'educazione è non avere fretta; Rousseau ci dice che è sempre meglio perdere tempo piuttosto che far le cose in fretta e furia.

Registrati via email