pser di pser
Ominide 5819 punti

LA RIVOLUZIONE COPERNICANA KANTIANA

Giunto all’individuazione del giudizio scientifico per eccellenza, ossia quello sintetico a priori, Kant ha quella che lui stesso definisce una grande luce, una folgorazione, che lo porta a teorizzare la rivoluzione copernicana della conoscenza: dal punto di vista scientifico la rivoluzione copernicana si era avuto quando Copernico aveva detto che non era il sole a girare attorno alla terra ma il contrario allo stesso modo Kant, cambiando la concezione della gnoseologia, capisce che la visione che si ha della conoscenza è errata. Infatti finora abbiamo sempre pensato che l’io soggetto deve conoscere l’oggetto e si deve adattare ad esso, ma adesso il rapporto tra l’uomo che conosce e la realtà che deve essere conosciuta cambia perché non sono più io che giro attorno la realtà ma sono io il punto fisso e tutti gli altri oggetti si devono adattare a me.Estendendo tale principio a tutta la conoscenza in generale si capisce come bisogna porre sempre al centro l’uomo.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email