Ominide 4076 punti

Qual è la religione professata da Rousseau?

Rousseau accetta la religione naturale, a cui ogni uomo giunge nel momento in cui in se stesso, nella propria coscienza. Lo spirito umano, infatti, rifacendosi al proprio lume interiore, coglie l'esistenza di Dio, presente in se stesso, ed ha la certezza che l'anima è immortale perché sente l'esigenza di una giustizia riparatrice per la virtù non sempre premiata e per il vizio spesso trionfante in questa vita.
La religione naturale professata da Rosseau, in effetti, nasce però piuttosto dal sentimento o dal cuore che dalla logica o dalla ragione, come invece afferma, come sappiamo, il deismo illuministico. Quanto espresso nella sua dottrina riguardante la religione è sintetizzato dal passo seguente.

Scrive nell'Emilio: "Consultai i filosofi, lessi i loro libri, meditai le loro diverse opinioni: li trovai tutti i superbi, autoritari, dogmatici, anche nel loro preteso scetticismo. Presi dunque un'altra guida e dissi a me stesso: "Consultiamo il lume interiore; esso mi svierà meno di quanto essi non facciano".

Credo dunque che il mondo sia governato da una volontà saggia e possente. Lo vedo, o piuttosto lo sento; e questo m'importa di sapere. Quanto più mi sforzo di contemplare la sua essenza infinita, tanto meno lo concepisco; ma ella è e ciò mi basta: quanto meno la concepisco, tanto più l'adoro".

Registrati via email