Ominide 50 punti

Karl Leonard Reinhold

Reinhold dà il merito a Kant e alla filosofia critica kantiana di aver trasformato la filosofia in una scienza. Secondo Reinhold la filosofia dovrà procedere su questi binari esemplificando lo schematismo di Kant. Per Kant la psiche era una serie di facoltà con le proprie funzioni. Secondo Reinhold lo schematismo di Kant è un'eccessiva frammentazione della psiche e quindi vuole ricondurre tutto ad un’unica funzione: la coscienza, che è una facoltà rappresentativa in cui l'oggetto rappresentato e la sua rappresentazione rimangono distinti. Infatti per Reinhold l'oggetto è il referente materiale di un oggetto, mentre la rappresentazione è il risultato della assimilazione spontanea del soggetto che applica una funzione all’oggetto distinto. Questa assimilazione si basa sulle sensazioni, anche se ha la caratteristica di rinviare intuitivamente al noumeno. Noumeno, che a sua volta costituisce l'elemento che consente di distinguere soggetto e oggetto. Il noumeno è necessario, e quindi non può essere rappresentato dall'uomo.

Registrati via email