gaiabox di gaiabox
Ominide 3546 punti

Rispetto a quello del XIII e del XIV secolo Pomponazzi conosce significative trasformazioni geografiche e dottrinali. centri universitari più prestigiosi d'Europa divengono quelli italiani e, in particolare; quelli situati nel centro-nord (Pavia, Bologna, Padova). In particolare, a Padova le opere aristoteliche più studiate non sono quelle di metafisica, ma quelle di fisica, di psicologia e di logica, e gli stessi docenti non appartengono agli ordini religiosi, ma, spesso, hanno una laurea in medicina e applicano la filosofia peripatetica ai problemi sollevati dalle scienze mediche. La figura più significativa dell'aristotelismo rinascimentale è quella di Pietre Pomponazzi.

Nel Tractatus de immortalitate anitnae, districandosi tra le varie soluzioni del problema dell'anima fornite dai platonici e dai commentatori del De anima aristotelicou da Averroé ad Alessandro di Afrodisia, a Tommaso d'Aquino (•approfondimento: La discussione sul Dell'anima aristotelico) l'autore sostiene che 1a filosofia non può dimostrarne l'immortalità. Se è innegabile che l'anima intellçttiva, per la sua capacità di conoscere l'universalq è st.E periore all'anima vegetativa e a quella sensitiva, presente anche qei bruti, questa capacità non prova affatto una presunta "Separatezza" dell'anima dal corpo. Essendo aristotelica-mente "forma del corpo", l'anima umana non dipende dal corpo.

Registrati via email