Eliminato 643 punti

Pascal


Si occupò di matematica, fisica, teologia, filosofia.
Il centro della sua filosofia è il tema dell’uomo e la sua tragica condizione
L’uomo per Pascal
- È una canna al vento (un essere fragile);

- È un essere intermedio: superiore a Dio, inferire all'animale;

- Sceglie il divertimento -divertissement-per non pensare alla sua condizione di fragilità:
il divertimento è inteso come stordimento, qualcosa che riempie il nostro tempo impedendoci di pensare alla nostra condizione umana di fragilità; alla fine del divertimento, subentra la noia e dunque lo spazio per la riflessione

-L’uomo è dotato di due spiriti complementari, l'uno non può esistere in lui senza l'altro:
-Spirito di Finezza(esprit de finesse): ha sede nel Cuore e preside ai sentimenti;

-Spirito di Geometria("esprit géométrique"): ha sede nell'intelletto e segue procedure dimostrative (tipiche delle scienze)
Come l'uomo deve porsi d'innanzi a Dio?

Scommessa su Dio:
conviene scommettere sempre sull'esistenza di Dio
-qualora non ci fosse, nessuno potrebbe punirci
- qualora esistesse, guadagneremmo l’eternità per aver creduto, avendo rinunciato in terra solo ai beni materiali
Ne I Pensieri scrive così:
"Valutiamo questi due casi: se vincete, vincete tutto, se perdete non perdete nulla. Scommettete, dunque, che Dio esiste, senza esitare".

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email