Ominide 1320 punti

Immanuel Kant

Kant ha una formazione leinbiziano-wolffiana.
Conclude la filosofia illuminista e l'intero percorso della filosofia moderna, aprendo alle riflessioni della filosofia contemporanea;
La sua produzione si divide in periodo pre-critico e periodo critico.

Periodo Pre-critico:
- Storia naturale universale e teoria del cielo (1755)
Tentativo di spiegazione dell'origine dell'universo mantenendosi in ambiente meccanicista ed escludendo cause finali

- L'unico argomento possibile per la dimostrazione dell'esistenza di Dio (1763)
Per Kant l'unica argomentazione possibile per dimostrare l'esistenza di Dio è quella della contingenza, anche se Kant crede che Dio sia più oggetto di fede che di ragione.

- Sogni di un visionario chiariti coi sogni della metafisica (1766)
Critica a Swedemborg; definizione della metafisica come "scienza dei limiti della ragione umana". Ridefinisce il cammino della metafisica, senza devalorizzarla.

- Sulla forma e i principi dell conoscenza sensibile ed intelligibile (1770)
Nota anche come "Dissertazione del '70". Kant distingue fra conoscenza sensibile ed intelligibile, svolta nella concezione dello spazio e del tempo come "intuizioni pure".

Periodo Critico:
- Critica della Ragion Pura (1781)
analisi critica dei fondamenti del sapere.

- Critica della Ragion Pratica (1788)
analisi critica della ragione empirica pratica.

- Critica del Giudizio (1790)
analisi critica del sentimento.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email