Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Galilei, Galileo - Il metodo scientifico

Riassunto sul metodo scientifico di Galileo

E io lo dico a Skuola.net
Galileo e il metodo scientifico
Galileo Galilei introdusse il metodo scientifico diviso in 4 fasi:
* OSSERVAZIONE
* IPOTESI
* SPERIMENTAZIONE
* MATEMATIZZAZIONE


La legge diventa fisica quando si può tradurre in un linguaggio quantitativo perchè è universale e anche perchè se un fenomeno si può tradurre in questo linguaggio è costante.
Questo metodo è sia induttivo (nelle prime due fasi) che deduttivo (nella terza e quarta fase).
Con la Controriforma si stabilì che ogni forma di sapere doveva essere in armonia con le Sacre Scritture.
Galileo cercò di ottenere l'indipendenza della scienza dalla religione.
Affermò che la Bibbia non doveva essere considerata un libro scientifico siccome il suo linguaggio non trova riscontro con la realtà e considerando la natura il vero libro della scienza. Ma con questo non era né contro la Chiesa né contro la religione, anzi era un forte credente e sosteneva che Dio avesse creato il mondo seguendo leggi fisiche e che scoprendo la magnificenza del mondo non si faceva altro che aumentare la grandezza divina.
Galileo non fu relativista ma bensì realista, infatti, sosteneva che le leggi erano assolute.
Criticava il sillogismo aristotelico considerandolo una sorta di tautologia, di ragionamento che torna su se stesso senza produrre conoscenza. Criticava gli aristotelici e non Aristotele perché costui diceva di stare attenti alle premesse.
Scrisse "Il dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo" in italiano popolare e non in latino, considerandola la lingua del passato. Sostenne il Copernicanesimo al contrario della Chiesa che affermava invece la teoria geocentrica; per questo fu accusato di eresia e subì un processo per cui fu costretto ad abiurare (rinnegare) tutte le sue tesi.
Contenuti correlati
Registrati via email