Ominide 50 punti

Metodo scientifico e filosofia

Che cosa differenzia la scienza antica da quella moderna? Questo è l’interrogativo cui Galileo fornisce un’adeguata risposta criticando in modo corretto e responsabile il sapere precedente:
a) L’eccesso di teoria: sapere deduttivo - sillogistico che pretendeva di spiegare il concreto da principi astratti;
b) L’eccessiva aderenza alla realtà: gli scienziati dell’antichità fondavano le loro affermazioni sull’empirismo e quindi sulle osservazioni empiriche. Spesso, tuttavia, tali osservazioni sono ingannevoli e cambiano per la mutevole percezione dei sensi;
c) Il significato della matematica: Platone, da pitagorico qual era, nel Timeo utilizza l’ambito matematico, perciò Galileo non limita la sua osservazione sul suo scarso utilizzo bensì, sul suo significato metafisico (gli antichi impregnavano di qualità la quantità). Egli recrimina quindi, l’utilizzo metafisico della matematica che in tal modi diveniva carica di simboli dai significati reconditi e nascosti.

Con il suo metodo Galilei perviene a quella struttura concettuale che costituisce lo schema teorico della scienza moderna: la natura è un ordine oggettivo e casualmente strutturato di relazioni governate da leggi e la scienza è un sapere sperimentale – matematico e intersoggettivamente valido.
Galilei rimprovera la precedenza scienza. In particolare, contro ogni considerazione finalistica e antropomorfica del mondo, afferma che è arroganza e follia da parte dell’uomo dichiarare inutili quelle opere della natura di cui egli non intende l’utilità ai suoi fini. Di conseguenza, non occorre cercare il perché la natura operi in un certo modo (causa finale) ma solo capire il modo in cui opera (causa efficiente). Perciò lo scienziato deve solo occuparsi delle leggi che regolano i fatti, ossia delle verificabili costanti di comportamento attraverso cui la natura agisce. Tuttavia, non è negazionista in assoluto sull’esistenza di finalità e di essenze ma, le tralascia poiché non parte di una metodologia scientifica.

Registrati via email