Gli esponenti del socialismo "scientifico": Marx (1818-1883) sinistra hegeliana, dirige anche giornali democratico-radicali. Engels (1820-1925), figlio di un ricco industriale tessile. Entrambi tedeschi. Si incontrano in Inghilterra nel 1844.
- Pensiero di Hegel, primi XIX sec. In generale la filosofia della storia, si basa sul socialismo di Marx ed Engels, ne rovesciò i termini, passando dalla visione idealistica a quella materialistica.
Materialismo storico: era il fatto che prescindeva dal concreto esame della realtà empirica per imporvi il pregiudizio di un proprio estratto pensiero. Volevano che il loro pensiero si misurasse su realtà eminentemente empirica, realtà economica.
Il fine del materialismo storico consiste in una società senza classi e senza proprietà privata, una società comunista, nel vero senso della parola.
1848 Manifesto del Partito Comunista, pubblicato a Londra, dove è enunciato sommariamente il programma di questo socialismo scientifico.

La questione italiana:

Metà del XIX secolo, espansione delle idee di democrazia e di socialismo ovunque, in ogni regioni, influenzate dai fatti rivoluzionari e dall'amore di patria che coinvolge l'intera Europa. Ma trovano differenze interpretazioni a seconda delle posizioni economiche e politiche.
1848 in Italia, luogo dove i più forti sentimenti erano di libertà e dì indipendenza, sono le due strade proposte.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email