xpinkyx di xpinkyx
Ominide 160 punti

Tommaso Campanella

Tommaso Campanella nacque a Stilo in Calabria nel 1568. Entrò nell'Ordine Domenicano, ma subì ben presto ,in varie parti d'Italia, processi e condanne per accuse di eresie. Ritornato a Stilo ordì contro il governo spagnolo una congiura che avrebbe dovuto portare alla realizzazione del suo ideale religioso-politico: la nascita di una repubblica teocratica.
Nel 1599 la congiura venne scoperta. Campanella fu portato a Napoli per sfuggire alla condanna capitale e si finse pazzo sostenendo la sua finzione anche sotto tortura. Rimase in carcere per 27 anni ma non smise mai la sua attività intellettuale e in carcere compose le sue opere maggiori. Nel 1626 fu liberato e fu portato a Roma ma qualche anno dopo non sentendosi sicuro fuggì a Parigi dove accolto benevolmente dal re Luigi XIII e provveduto di una pensione potè trascorrere gli ultimi anni attendendo alla pubblicazione delle sue opere. Morì a Parigi nel 1639. Le opere principali dal punto di vista filosofico sono: Ateismo sconfitto, Metafisica e Teologia, rimasta inedita. Per quanto riguarda gli scritti politici invece abbiamo la Città del Sole, Monarchia di Spagna e Monarchia del Messia. Inoltre Campanella in giovinezza compose anche delle poesie in cui emergono le sue convinzioni filosofico-politiche.

Registrati via email