Giordano Bruno e l'astronogia

L’astronomia del Bruno si concretizza in cinque punti chiave:
1. abbattimento delle mura esterne dell’Universo;
2. pluralità dei mondi e la loro abitabilità;
3. identità di struttura tra cielo e terra;
4. geometrizzazione dello spazio cosmico
5. infinità dell’Universo

La prima tesi implica la distruzione delle mura dell’universo, l’abbattimento del cielo delle stelle fisse. La seconda tesi implica la moltiplicazione all’infinito dei corpi celesti; molti mondi sono popolati e sono certamente meglio del nostro, ma ognuno non conosce gli altri mondi. La terza tesi unifica il cosmo in una sola regione. La quarta tesi considera il mondo come qualcosa di omogeo, simile a sé in ogni sua parte. La quinta tesi è l’idea prediletta di Bruno, ritenendo l’Universo un qualcosa Senza Limiti.

Registrati via email