sbardy di sbardy
Admin 22784 punti

San Tommaso

Tommaso è uno dei pensatori più importante della filosofia cristiana, (nacque 1225/1226 e morì nel 1274), egli faceva parte dell’ordine domenicano. A Colonia ebbe come maestro Alberto Magno, il quale parlando di Tommaso lo ricordò con il soprannome di "bue muto": prorpio per il suo carattere chiuso, sosteneva il maestro, che un giorno avrebbe muggito così forte da farsi sentire dal mondo intero.
San Tommaso Insegnò a Parigi dai domenicani, le opere più importanti: Somma teologica, Dell’ente e dell’essenza. Inoltre San Tomasso sviluppò il tema della ragione e della fede;

Ragione + Fede = Verità

L’angolo rappresenta il tentativo dell’uomo di raggiungere la verità attraverso la ragione,ma non ci riesce,perché la fede completa la ragione,poiché da sola la ragione non riesce ad arrivare alla verità,senza una o l’altra non si arriva alla verità e quindi si completano a vicenda e si dicono Complementari. Per Bonaventura,compagno di Tommaso,se c’è la rivelazione non serve la ragione,ma su questo San Tommaso non è d’accordo.
1)NON C’è RISPOSTA E NON C’è DOMANDA
2)RAGIONE
3)SE CANCELLIAMO LA RAGIONE ,CANCELLIAMO ANCHE QUELLA PARTE DI VERITà CHE SAPEVANO I FILOSOFI (sono rimasti all ‘angolo a)

La cosa che possiamo dire come premessa è che San Tommaso apprezza molto Aristotele, così corregge e modifica alcune nozioni fondamentali. Cio nonostante, San Tommaso, mantiene nei confronti del filosofo creco un atteggiaamento critico: per Aristotele, infatti essenza era la sostanza, ed era l’elemento più importante; Tommaso invece ritiene che l’ente è ciò che può essere, se non ci fosse l’ente reale non esisterebbe l’ente logico.

Aristotele:
sostiene che l'essenza corrisponde alla forma, escludeva la materia (essenza=forma)
San Tommaso: sostiene che l'essenza corrisponde alla forma più la materia, l’uomo è sinolo tra essenza ed esistenza.

Per Aristotele l'ente è composto di materia e di forma (elementi reali)
Per San Tommaso l'ente è composto di essenza ed esistenza.
La differenza fondamentale tra i due filosofi è che per Aristotele tutto è materia e forma, mentre per San Tomasso ci vuole un altro elemento oltre all’essenza: se voglio infatti individuare l’ente devo sapere sia l'esistenza, intesa come atto d’essere, che l'essenza intesa come ciò può esserci.

Registrati via email