Ominide 1828 punti

Materialismo e comunismo --> la sua filosofia a differenza delle filosofia precedenti è una filosofia che fa riferimento alla realtà sociale ed economica
Il processo storico è segnato dallo sviluppo delle forze produttive e della divisione del lavoro. È una successione di modi di produzione.
La prima forma è la proprietà comunitaria tribale  l’organizzazione sociale è soltanto un’estensione della famiglia.
La seconda è la comunità antica, nata quando le tribù si unirono nella città.
La terza forma la proprietà feudale, dove piccoli contadini formano la classe produttrice.
La quarta è la proprietà capitalistica, dove vediamo la separazione tra capitale e lavoro, e al lavoratore salariato viene riconosciuta la libertà giuridica.
Di Hegel aveva ripreso il concetto di dialettica  materialismo dialettico: la realtà intesa come insieme di momenti che entrano in contraddizione.

Gli piaceva Tesi-antitesi, ogni cosa genera necessariamente la sua negazione, tutta la storia per marx è storia della lotta di classe.
La vera filosofia è il materialismo storico dialettico contro l’idealismo storico  secondo la filosofia di Hegel tutta la storia è la realizzazione di un idea che si esteriorizza nella natura per poi diventare spirito ( misticismo logico Misticismo è la posizione in cui credi che tutta la realtà sia una realizzazione di un principio sovrannaturale, tutto ciò che accade è espressione di questa realtà sovrannaturale. Secondo Marx, Hegel aveva visto tutta la realtà come l’estrinsecazione dell’assoluto. Lo stato era la massima espressione dell’assoluto. Logico perché anzicchè parlare di dio si parla dell’idea della ragione.)
Per Marx non è così tutta la storia è storia di rapporti tra le classi, delle strutture sociali ed economiche (materialismo storico)
Per Marx il lavoro è antropogeno è costitutivo dell’uomo. È la cosa più importante perché è il mezzo attraverso il quale ti realizzi: inoltre l’uomo attraverso il lavoro ha cercato di modificare la natura e di ottenere condizioni di vita migliori.
“ape migliore non può mai superare il peggior architetto”: l’uomo è migliore perché ha un idea che va realizzata, mentre l’ape nonostante realizzi celle perfette compie un procedimento legato ad un automatismo, che nell’uomo non esiste.
Il materialismo storico si compone di due momenti:
- Struttura: è la realtà economica. Sono i modi in cui è organizzata la produzione economica e si divide a sua volta in forze produttive e rapporti di produzione
- Sovrastruttura: non sono le idee che realizzano la storia, sono gli eventi materiali che fanno nascere le idee. Determinati rapporti economico sociali fanno nascere a giustificazione di quei rapporti una certa ideologia  tutto ciò che si costruisce sopra un certo tipo di rapporti per poterli giustificare.
La storia cambia perché:
- Le forze produttive: (lavoratori, macchine, fabbrica)tendono a cambiare perché si scoprono nuove macchine, gli operai cambiano.
- I rapporti di produzione: sono i rapporti di proprietà e si creano tra chi gestisce la produzione e chi lavora. Questi cercano di rimanere stabili, chi ha il potere di certo non vuole cambiare.
Questo crea un conflitto che si risolve con la rivoluzione proletaria  i proletari fanno la rivoluzione, che senza la nascita della società senza classi grazie all’abolizione della proprietà privata.
Poi nasce la dittatura del proletariato: all’interno delle strutture non comanda la borghesia ma il proletariato, fino ad arrivare al comunismo

Registrati via email