Ominide 1747 punti

Claude Levi Strauss

Collega lo strutturalismo alla psicoanalisi.
La struttura è l'ordine interno dei sistemi, cioè l'insieme di regole e relazioni che connettono i membri di un insieme manifesto.
Dal punto di vista antropologico le strutture sono le forme e le categorie che da sempre governano l'uomo, costituendo lo "spirito umano" identificato con l'inconscio. Questa filosofia appare come un kantismo senza soggetto perché al posto dell' "io penso" viene posto l'inconscio.

Antiumanismo antropologico
Le scienze umane possono diventare scienze solo cessando di essere umane, cioè ponendo al posto dei progetti coscienti degli individui, l'inconscio collettivo e le sue categorie invarianti.

Antistoricismo antropologico
tendenza a ricercare le costanti strutturali che stanno alla base di tutte le culture e che fanno dell'umanità qualcosa di immutabile.

Lévi-Strauss ha applicato la propria metodologia strutturalistica a:
- I legami di parentela:
La ragione segreta dei rapporti di parentela è il concetto di scambio, cioè la necessità di assicurare la circolazione delle donne all'interno della società, impedendo che ogni singolo clan familiare si isoli in se stesso.
- i miti (società fredde e società calde):
Le società fredde sono le società primitive, impermeabili al divenire e alla storia.
Le società calde sono le società evolute, caratterizzate dal mutamento continuo dei modi di vita.
Le società fredde sono svantaggiate sul piano culturale perché producono meno progresso, ma sono avvantaggiate sul piano sociale perché generano meno conflitti al proprio interno.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email