Platonismo e Aristotelismo a confronto

Platonismo

Corrente filosofica a cui si ispirano coloro che avvertono in modo particolare l’esigenza della rinascita religiosa e che vedono in Platone il filosofo che ha sintetizzato tutto il pensiero religioso dell’antichità.
Riscoperta di Platone nell'ambito delle accademie fiorentine fondate da Marsilio Ficino.
Si divide in lui il più artista tra i filosofi e la figura più affascinante della classicità.
Il più adatto ad esprimere l'inquietudine dell'uomo.
Il filosofo più vicino allo spirito religioso del Cristianesimo.

Aristotelismo

Corrente filosofica interessata alla rinascita della filosofia naturale e che vede in Aristotele la fonte cui attingere per rilanciare una ricerca naturalistica dalle basi libere e rigorose.
Centro geografico di questa corrente è Padova.

Si configura come un aristotelismo antiscolastico che contribuì ad indirizzare la ricerca sul problema della natura.
Difese i diritti della ragione, strumento primario dell'indagine filosofica e dell'osservazione scientifica.
I limiti dell'aristotelismo rinascimentale.
Si ostina a voler "imbrogliare" i fenomeni della natura mediante nozioni metafisiche come i concetti di essenza e causa finale, e restando legati ad una considerazione quantitativa del mondo.

I platonici dunque,ostili alla Scolastica, si concentrano con più attenzione sulla sfera spirituale della filosofia, mentre gli aristotelici, legati alla cultura cristiana medievale, prendono le distanze dalla fede spingendo verso un processo di laicizzazione del sapere.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email