beamz97 di beamz97
Ominide 23 punti

Personaggi – Socrate, Fedro, Pausania, Erissimaco, Aristofane, Agatone, Alciniade

Argomento – L'opera narra le vicende accadute durante una cena, presso la dimora di Agatone, in cui i convitati decidono di discutere, partendo da diversi punti di vista, dell'amore.

1 – Fedro: Discorso sull'antichità di Amore (il più antico di tutti gli dei) e sul suo enorme potere sugli uomini rispetto agli altri dei.

2 – Pausania: Distinzione tra l'amore “celeste” e quello “volgare”. L'amore volgare ama i corpi, ma non le anime; l'amore celeste non guarda all'aspetto corporale, ma si dedica all'ammirazione dell'anima.

3 – Erissimaco: Si concentra sugli aspetti “medici” dell'amore e distingue l'amore “sano” da quello “morboso”, che è anche causa di malattie vere e proprie.

4 – Aristofane: Mito sugli essere umani all'inizio del mondo (attaccati a due a due furono staccati da dio e per questo ora cercano la loro metà per sentirsi completi).

5 – Agatone: Amore è il dio più bello e nobile.

6 – Socrate: Utilizza alcune domande per “smontare” ciò che è stato detto dai suoi predecessori e dire il contrario. Secondo Socrate, Amore è amore di alcune cose e cioè di quelle di cui si avverte la mancanza.

7 – Alcibiade: Entra nella sala ubriaco e pronuncia un elogio a Socrate (di cui è innamorato), dimostrandosi, però, anche molto geloso di quest'ultimo.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email