Ominide 26 punti

La metafisica

La metafisica si divide in quattro ambiti:
1) l'essere in quanto essere;
2) sostanza;
3) la potenza e l'atto;
4) Dio come motore immobile.

Il principio di non contraddizione:
La logica occidentale si basa su di esso.
Esempio: la penna è blu e non è blu contemporaneamente.
Essere in quanto essere: l'essere non ha un significato univoco, non ha una molteplicità di significati differenti tra loro, che non c'entrano l'uno con l'altro (equivoco). L'essere per Aristotele ha una molteplicità di significati a seconda delle situazioni, dei termini usati.
Per Aristotele i principali significati dell'essere sono:
- categorie;
- accidente;
- vero;
- atto e potenza.
Le categorie: caratteristiche fondamentali dell'essere, determinazioni generali.

Esempio: la penna ha l'inchiostro, si può tenere in mano, serve per scrivere. Se non avesse queste caratteristiche non sarebbe una penna!
- Caratteristiche/ categorie dell'essere:
1) sostanza ( più importante, se non c'è mom è più un oggetto, per esempio un oggetto che serve per scrivere)
2) tempo ( al mattino)
3) qualità ( è di plastica)
4) quantità ( è una)
5) relazione ( è di Nicole)
6) agire ( scrive)
7) subire ( la tengo in mano)
8) spazio ( sulla cattedra)
Queste, a parte la sostanza, possono variare e non esisterebbero senza di essa.
L'essere corrisponde alla sostanza: Aristotele definisce i principi della metafisica
- principio della non contraddizione: (formulazione, aspetto logico) è impossibile che la stessa cosa insieme inerisca e non inerisca alla medesima cosa e con il medesimo rispetto.
Esempio: la penna è una penna ( e contemporaneamente) la penna non è una penna
(formulazione, aspetto ontologico) è impossibile che la stessa cosa sia e non sia contemporaneamente.
(Legge fondamentale della metafisica, come per la matematica sono i numeri e per la fisica è il rapporto tra i numeri)
N.B ogni essere ha una sua natura determinata e non può non averla.
- la sostanza è l'equivalente ontologico del principio logico di non contraddizione: la sostanza si identifica con "il questo qui", è l'unione indissolubile (sinulo) di materia ( ciò di cui è fatta) e forma ( essenza di una cosa)
Per spiegare la realtà noi abbiamo la sostanza (che coincide con l'essere) ed è la categoria più importante. Senza di esse le altre categorie non esisterebbero.
Queste categorie possono variare, possono esserci e possono non esserci: sono accidentali.
- cause che ci permettono di comprendere la realtà:
- formale
- materiale
- efficiente (motivazione)
- finale (scopo)

Registrati via email