Ominide 6600 punti

Influssi dell'epicureismo

Epicuro ebbe discepoli devotissimi di ogni condizione (non escluse donne e schiavi, accolti anch'essi come amici) e detrattori acerbi al di fuori della scuola, che rimarrà unita intorno al ricordo del maestro fino al IV secolo d.C. Il contenuto del suo insegnamento urtava, in verità, la morale comune. E anche se Epicuro porta l'edonismo alla sua massima perfezione, il criterio edonistico stesso appare inadeguato a decidere del bene e del male. Di fatto, gli uomini non lo seguono, poiché si cacciano coscientemente in imprese (ad esempio sportive) atte a portar loro più dolore che piacere. Quanto meno, mostrano di stimare che certi piaceri meritino di essere cercati senza tener conto della contropartita di dolore. In linea di principio, poi, non è il carattere piacevole ciò che dà valore a una cosa, sebbene, all'inverso, sia vero che ciò che ha valore dà anche piacere, Il valore della vita non risulta punto da una somma algebrica di piacere e dolore, i quali, del resto, non si lasciano sommare e sottrarre perché non sono qualitativamente omogenei. Neppure l'omogeneità dei piaceri tra loro, che è il principio fondamentale di Epicuro, appare valida, se (come aveva fatto Aristotele) si riporta ciascun piacere alla natura concreta dell'atto che accompagna: poiché gli atti possono essere di natura diversissima.

Tuttavia l'etica epicurea, soprattutto in tempi difficili, può dare utili precetti di moderazione e diserenità. Per quanto vista con diffidenza, essa si propagò anche fuori della scuola - contemperata spesso con altre dottrine - in particolare nel mondo romano, dove il grande poeta Lucrezio (96-53 a.C.) si fece cantore di quella filosofia (pur non seguendo l'ottimismo del maestro). Gruppi di seguaci si riformeranno nel Medioevo (si pensi a Guido Cavalcanti) e nell'Età Moderna; e, come stile di vita, l'epicureismo s'incontra ancor oggi, ma di rado nella sua forma genuina, poiché esige doti non comuni di saggezza e di moderazione.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email