Eliminato 361 punti

Democrito nacque ad Abdera, in Tracia nel 460 a.c.
Atomo: indivisibile, sono delle particelle minime e indivisibili della materia. Democrito afferma che gli atomi sono eterni, immutabili, indivisibili e privi di qualità sensibili. Queste caratteristiche sono quelle che lo accomunano all’essere di Parmenide. Le caratteristiche che differenziano l’atomo dall’essere sono che gli atomi sono di numero infinito, si muovono in uno spazio vuoto e sono di natura materiali mentre l’essere è finito, non accetta il vuoto ed è di natura immateriale. Gli atomi sono impercepibili tuttavia possiamo essere certi della loro realtà supponendo razionalmente la loro esistenza, si è certi perché essi formano le cose. Essi congiungendosi determinano la nascita delle cose e separandosi determinano la loro morte. La struttura profonda per gli atomisti è costituita da atomi e vuoto. Muovendosi nell’infinità del vuoto, gli atomi si aggregano e si staccano costituendo in tal modo l’infinità varietà delle cose, a seconda dell’ordine e della posizione in cui vengono a trovarsi nell’aggregato. Il vuoto corrisponde al non essere cioè ciò che consente di spiegare la molteplicità e il movimento. Gli atomisti e gli Eleati sostengono che esiste una conoscenza razionale e una sensibile(che deriva dai sensi), ma mentre gli eleati sostengono che tali tipi di conoscenza sono separati, la realtà razionale è vera mentre l’opinione e quindi quella sensibile è falsa. Per gli atomisti, pensiero e sensazione sono collegati perché attraverso i sensi conoscono la realtà sensibile e in seguito attraverso il pensiero elaborano tali dati, in modo da dare una spiegazione che giustifichi l’apparire di quelle cose in quel modo.

Meccanicismo: il sistema filosofico fatto solo di materia, in questo si spiega la natura e il reciproco urtarsi dei corpi, senza far ricorso ad alcuni principi ad essa esterni. Finalismo: spiega le cose dicendo lo scopo per cui esse esistono. L’atomismo è considerato anche materialista e “ateo” in quanto non ammette altre realtà se non la materia ed esclude ogni ipotesi di Dio. Il mondo, per Democrito è frutto della costante combinazione degli atomi, che nel loro momento caotico, si aggregano con differenti configurazioni, dando forme diverse alle cose. Sofisti: sapientissimo, colui che s’intende di tutto ciò di scibile, possedendo una sapienza ampia ed enciclopedica. Con l’avvento della sofistica il termine comincia a mutare di significato; sofista è colui che sa comunicare le proprie conoscenze agli altri e si propone come maestro, il suo sapere viene considerato vano, retorico e letterario, mentre le sue conoscenze appaiono superficiali. Il sofista è il maestro dell’arte politica e della retorica cioè l’abilità di trattare un qualsiasi argomento in modo da persuadere gli ascoltatori della giustezza della propria idea. Relativismo: dottrina secondo cui ogni credenza è relativa a un determinato punto di vista, nel caso della sofistica tale punto di vista va inteso come dipendente dalla società e dalla cultura d’appartenenza.

Registrati via email