gaiabox di gaiabox
Ominide 3551 punti

I quattro tipi di proposizione categorica

Combinando la distinzione tra proposizioni affermative e negative con quella tra proposizioni universali e particolari, Aristotele ottiene quattro tipi fondamentali di proposizioni. Per facilitare la nostra esposizione ricorriamo, qui e nel seguito, ad alcune semplificazioni introdotte dalla tradizione logica medievale e moderna.

Quantità

1. universale

2. universale

3. particolare

4. particolare

Qualità

1 affermativa

2 negativa

3 affermativa

4 negativa

Esempio

1 tutti gli uomini sono onesti

1 nessun uomo è onesto

1
qualche uomo è onesto

1 qualche uomo non è onesto

schematicamente

1. tutti gli S sono P

2. nessun S è P

3. qualche S è P

4. qualche S non è P

Le parti di una proposizione categorica

Ogni proposizione categorica comincia con una delle parole "tutti", "nessuno" o "qualche": queste parole indicano la quantità della proposizione e sono chiamate quantificatori. I primi due indicano che la proposizione è universale, il terzo che è particolare. Il quantificatore "nessuno" serve anche a indicare la qualità negativa della proposizione. il verbo essere, La copula, serve a connettere i termini-Soggetto e i termini-Predicato. La struttura generale di una proposizione categorica consta pertanto di quattro parti.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email