piera di piera
Ominide 50 punti

ANASSIMANDRO di Mileto (VII-VI sec a. C.)

Amico e discepolo di Talete.
Il principio di tutte le cose non può essere uno dei quattro elementi fondamentali perché tra loro c’è reciproca opposizione.
L’ archè (principio di tutte le cose) è infinito e illimitato per poter essere in grado di dare origine a tutte le cose.
L’apeiron (infinito, indefinito) non si identifica con nessuna cosa in particolare.
- la realtà è costituita da un dualismo di forze: reciproca ingiustizia.
- Le cose si sviluppano e poi si dissolvono, vengono e vanno, ritornano nel principio primordiale da cui hanno avuto origine.

Cosmogonia (come le cose derivino dall’archè).

L’apeiron è in movimento, è eterno e di natura vorticosa.
I contrari fondamentali (caldo-freddo) si separano dall’infinito originario.
Il freddo dà origine alla terra, all’aria e all’acqua; il caldo forma la sfera di fuoco che si dispone come una corteccia intorno all’aria e alla terra. La natura di questa sfera produce tanti frammenti circolari (astri) e il fuoco, al loro interno, filtra da alcuni fori.
Quando i fori si ostruiscono si ha il fenomeno dell’eclissi.

Registrati via email