Ominide 594 punti

Il vetro

Il vetro è ottenuto dalla fusione del silicio, esso non inquina ed è riciclabile. I primi a scoprirlo furono i Fenici, nel Medioevo e con il passar del tempo si sviluppò il vetro colorato. Il vetro è una sostanza solida amorfa ed è costituito da silicio. Può essere modellato, usato e anche riciclato. Le materie prime del vetro sono: la sabbia silicea, il carbonato di sodio, l'ossido di silicio, il nitrato sodico e molte altre sostanze. Le caratteristiche del vetro sono:
-La trasparenza: cioè che non ha colore;
-L'alta modellabilità.
-La compattezza.
-L'omogeneità.
-La durezza.
-La resistenza agli agenti atmosferici.

I Fenici furono i primi a lavorare il vetro, infatti, crearono vari oggetti. Oggi, il vetro, invece, è molto utile per costruire, inoltre viene usato in laboratorio e anche in ospedale per la creazione delle medicine e altri contenitori per le malattie, come le siringhe che prima erano in plastica e ora sono in vetro.

Il vetro si può anche deformare ed è resistente agli acidi.

Queste sono le seguenti lavorazioni del vetro:
-Il taglio, eseguito con un banco di taglio o una macchina.
-La molatura, eseguita con un filo lucido o grezzo.
-La smerigliatura.
-La foratura.
-la curvatura che avviene tramite il riscaldamento e poi il raffreddamento del vetro.
-Infine il pezzo finito.

Registrati via email