Ominide 8039 punti

— L’essiccamento in forno o al calore del sole elimina l’acqua contenuta in abbondanza nei vegetali e permette di conservare efficacemente ortaggi, legumi, funghi, frutta (pesche, albicocche, prugne, fichi, uva).
— La sterilizzazione, anche su base domestica, permette di racchiudere in scatole e barattoli e di conservare come freschi: pomodori, fagiolini, piselli, asparagi, funghi, ed anche pesche gialle, albicocche, ecc.
— La salatura, o più precisamente la conservazione in salamoia, è largamente applicata ad olive, capperi, cetrioli, cipolline, melanzane, ecc.
— L’immersione in olio od aceto permette di conservare in maniera perfetta peperoni, cetriolini, carciofi, cipolline, piselli, capperi, funghi, e rende tali alimenti particolarmente gradevoli e stuzzicanti.
— L’immersione in alcool puro (con o senza l’aggiunta di zucchero) viene applicata tanto ad ortaggi (peperoni) quanto a frutta (ciliege, susine, mandaranci, castagne, uva, ecc.), con ottimi risultati.

— Le conserve di pomodoro sono preparate in diverse maniere secondo procedimenti industriali o casalinghi ed hanno, insieme ai pomodori conservati interi, pelati, salati, essiccati, una notevole importanza come condimento, specie nella cucina italiana. Naturalmente, migliori sono le conserve di produzione domestica, fatte con pomodori sani e maturi, senza l’aggiunta di sostanze antisettiche (salicilato).
— Le marmellate, di frutta ed anche di certi ortaggi (pomodori, zucca), sono tipici esempi di conservazione dei vegetali mediante Fazione dello zucchero accoppiata a quella del calore. Tale procedimento dà risultati ottimi sotto ogni punto di vista, a patto che sia eseguito con cura, soprattutto per ciò che riguarda la dosatura degli ingredienti, la loro lunga cottura in recipienti adatti e la loro sistemazione in barattoli a chiusura ermetica.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email