_kia96_ di _kia96_
Ominide 1825 punti

Energia dai rifiuti

Le alternative possibili sono:
Inceneritore
Che cos’è?
E’ un impianto industriale di incenerimento dei rifiuti attraverso la combustione.
Come funziona?
1) Arrivo dei rifiuti dalla differenziata e dall’indifferenziato
2) Combustione: i rifiuti bruciano in un forno a griglie mobili a una temperatura di 1000 °C (con l’aiuto di gas metano)
3) Produzione di vapore per alimentare una caldaia posta a valle
4) Produzione di energia elettrica: il vapore mette in moto una turbina collegata ad un alternatore che trasforma il calore in energia elettrica
5) Produzione di ceneri: i rifiuti che hanno resistito alla combustione (es. metalli) vengono fatti raffreddare in acqua e avviati in discarica. Le ceneri (47 % del peso dei rifiuti iniziali), intercettate dai filtri, vengono smaltite in discariche speciali come rifiuti pericolosi

6) Trattamento dei fumi: i fumi generati dalla combustione passano attraverso filtri e sistemi di raffreddamento prima di essere rilasciati nell’atmosfera.

Trattamento meccanico-biologico
Che cos’è?
E’ un impianto per la gestione a freddo dei rifiuti indifferenziati, i quali perciò non vengono bruciati.
Come funziona?
1) Vagliatura che separa il materiale inorganico recuperabile (es. vetro, plastica, metalli, tessuti) da quello organico
2) Recupero del materiale da avviare al reciclo
3) Percolazione: si separa la parte solida dell’organico da avviare al compostaggio, da quella liquida che viene messa in un digestore anaerobico per produrre biogas
4) Compostaggio: la parte solida dell’organico lavorata dai batteri si trasforma in compost, humus usato per ricoprire le discariche. In questo modo, nelle discariche, si controlla l’emissione di gas serra
5) Produzione di biogas: la parte liquida dell’organico, degradata dai batteri che lavorano in assenza di ossigeno, produce biogas, composto al 70% da metano che può essere usato come gas domestico

Registrati via email