jojo997 di jojo997
Genius 327 punti

EDUCAZIONE FISICA: SPORT PRATICATI NELL’ 8OO

Uno sport che ha origini antiche è il gioco con la palla. Tale attività risale all’ incirca nel 1004 a.C. e veniva praticato soprattutto dagli imperatori. Piano piano si è evoluto e le regole sono cambiate. Sicuramente tanti secoli e millenni fa ancora non c’era il classico pallone di cuoio usato oggi, ma perlopiù si tendeva ad usare oggetti come frutta o ciottoli arrotondati. Verso il 1800, tale attività fisica subì delle variazioni: i giocatori non erano più 22, ma all’ incirca 11 o, massimo, 12 e se dobbiamo paragonare questo gioco ad un attuale sport sarà il football americano e il calcio italiano. Nel 1855, quindi, nacque la prima società calcistica del mondo (lo Sheffield Club).

L’ ATTIVITÀ’ FISICA IN GENERALE
Molte erano le credenze negative e positive sull’ attività motoria. All’ incirca nel 1600 essa era considerata un’attività utile per il benessere fisico e mentale, ma solo oltre la metà del 1800 diventò materia scolastica. Nel 1833, a Torino, fu aperta la prima palestra italiana di ginnastica. Essa la si considerava una attività adatta e costituiva un mezzo per istruire militarmente i giovani. Gli alunni delle medie si preparavano alla marcia e ad esercizi militari; i liceali , invece, maneggiavano armi, praticavano il tiro al bersaglio e altro. Ma alla fine la ginnastica non si diffuse in tutte le scuole, solo il 56% l’ aveva presa in considerazione. Solo nel 1970 la ginnastica entra in tutte le scuole medie, anche se mancavano mezzi adatti e buoni insegnanti. E così tuttora lo sport non viene considerato come una semplice attività fisica, ma uno strumento per inserirsi nella società, per auto educarsi nel rispetto altrui e per vivere il cosiddetto “spirito di squadra”. Inoltre praticare attività fisica è utile per vivere in forma, riparare la stanchezza mentale e maturare precocemente.

Registrati via email