La Resistenza Fisica in allenamento

La resistenza è la capacità di un soggetto di poter protrarre a lungo uno sforzo senza sentire fatica e per il maggior tempo possibile. Quando durante un'attività sportiva si comincia a sentirsi stanchi ed affaticati, è il segnale che il nostro corpo ci invia per comunicarci che abbiamo raggiunto il massimo della resistenza. La resistenza è un carattere specifico individuale, chi è più allenato, avrà una resistenza maggiore di chi non lo è. Quando si allena la resistenza, il corpo si abitua alla maggiore richiesta di ossigeno da parte del nostro organismo.

L'incremento della resistenza è possibile solo dopo che si sono sviluppati gli apparati cardio-circolatori e respiratori, e cioè all'età di 12-13 anni circa.

Esistono due tipi di resistenza: generale (o di base), specifica.

Resistenza generale- La resistenza generale è quella capacità di riuscire a sopportare uno sforzo per il maggior tempo possibile, indipendentemente dall'attività fisica svolta. Mentre si allena la resistenza fisica, bisogna controllare che i battiti cardiaci siano compresi tra i 130-140 bpm.

Resistenza Specifica- La resistenza specifica è quella capacità che ogni atleta deve sviluppare in base all'attività sportiva svolta. Quando si allena la resistenza specifica, l'organismo compie un lavoro aerobico e anaerobico lattacido.

Registrati via email