Pallavolo

La gara
Le squadre si dispongono in campo su due linee: una avanzata e una arretrata. La palla è messa in gioco tramite una battuta effettuata con una sola mano da un giocatore disposto sul lato destro della linea di fondo entro le linee ausiliarie. Prima di inviare la palla nella metà campo avversaria, ogni squadra la può toccare al massimo tre volte di fila, ma ogni singolo giocatore la deve colpire solo una volta.
Dal 1999, con l’introduzione del Rally Point System, la squadra che vince un’azione di gioco, ossia fa toccare alla palla il suolo della metà campo degli avversari o questi commettono un fallo, conquista un punto, sia che si trovi in ricezione o in battuta. In ogni caso, chi realizza il punto ha diritto alla battuta; se a realizzare il punto è la squadra in ricezione, i giocatori di questa ruotano in senso orario cambiando la loro posizione. In precedenza se la squadra in ricezione vinceva lo scambio, non incrementava il proprio punteggio, ma acquisiva solo il diritto alla battuta.

Recente è anche l’introduzione del libero, ossia un giocatore che può sostituire qualsiasi altro difensore ed è riconoscibile perché indossa una divisa di un altro colore. Il libero deve limitare il proprio gioco alla difesa, cioè ai recuperi e alle alzate (ma non in zona d’attacco): non può servire, schiacciare o murare.
Si possono effettuare, a gioco fermo, sei sostituzioni per set; i giocatori entrati devono andare a ricoprire la posizione di quelli sostituiti. Ogni squadra ha il diritto di richiedere due time out, della durata di 30 secondi l’uno, per ogni set.

Falli
I più comuni falli commessi dai giocatori sono: in battuta, far cadere la palla fuori dal perimetro del terreno di gioco o farle toccare la rete; trattenere la palla in gioco tra le mani invece di colpirla nettamente; toccare la palla più di una volta di fila; effettuare una invasione di campo, entrare cioè nel campo avversario.
Ufficiali di gara
Il primo arbitro dirige l’incontro da un seggiolone adiacente alla rete e posto in maniera tale che le luci siano alle sue spalle; il secondo arbitro è in piedi sul lato opposto del campo e si occupa dei cambi, rileva le infrazioni a rete e i falli di posizione. Il segnapunti compila un referto con annotazioni sulla partita.

Registrati via email