Ominide 2630 punti

La coordinazione motoria è la capacità che permette di eseguire un qualsiasi movimento nel modo più efficace, apprendere, saper controllare e regolare un nuovo movimento e utilizzare i movimenti imparati in base alle necessità; ovviamente stando sempre attenti a compierli nel momento e nello spazio giusto.
Le capacità coordinative si distinguono in due gruppi: le capacità coordinative generali e quelle specifiche, che a loro volta si dividono in altri tipi di coordinazione.
La capacità di accoppiamento e combinazione dei movimenti degli arti inferiori con quelli superiori incide sulla capacità di muoversi velocemente in situazioni difficili. Questo tipo di coordinazione si svolge, saltellando, su due piani spaziali, quello frontale e quello sagittale, slanciando braccia e gambe sullo stesso piano, oppure su piano opposto
Per capacità di coordinazione oculo-muscolare si intende la capacità del cervello di riuscire a compiere un movimento regolato da fattori esterni.

Per esempio quando un ciclista effettua una volata nel tentativo di vincerla, il suo cervello dosa la quantità di forza da impiegare per soddisfare lo sforzo in relazione alla distanza da effettuare.
La capacità di differenziazione è la capacità di saper differenziare gli stimoli quando avvengono dei cambiamenti.
Per esempio il ciclista deve saper percepire se sta pedalando in pianura o in salita.
La capacità di equilibrio è la capacità di mantenere il corpo in una data posizione. Non esiste movimento in cui non sia coinvolto l'equilibrio; lo stesso si differenzia in quello statico, quando il corpo è fermo, e in quello dinamico quando il corpo si muove.
La capacità di ritmo è la capacità che permette di organizzare i movimenti in maniera che l'azione risulti il più fluida ed armoniosa possibile, ciò è dato da un corretto dosaggio di tempi ed intensità a ciascun movimento.
La capacità di trasformazione è la capacità di cambiare un'azione prefissata, ciò capita spesso negli sport come il calcio, in cui il difensore, ad una finta dell'avversario, deve elaborare un altro piano di azione per giungere al suo scopo.

Registrati via email