Ominide 1603 punti

Bocce

Origini:
Di origini antichissime, questo sport nella sua forma odierna ha una storia originale: venne infatti reso popolare da Giuseppe Garibaldi durante l’unificazione d’Italia.
Gli emigranti italiani diffusero poi le bocce negli Stati Uniti e New York e San Francisco furono le prime città in cui il gioco divenne più popolare, grazie alla consistente presenza di italo – americani.
Il 1° maggio 1873 sorse a Torino la prima Società d’Italia, il 1° maggio 1898, sempre a Torino, nacque l’Unione Bocciofila Piemontese, praticamente la prima federazione.
Nel 1904 fu predisposto il primo regolamento tecnico di gioco.
Nel 1926 nacque la Federazione italiana Bocce, FIB.
La F.I.B. si articola nelle seguenti specialità:
a) Petanque;
b) Raffa;
c) Volo.
L’attività federale è a carattere dilettantistico.

Il gioco:
L’attività agonistica prevede 4 categorie A – B – C – D; alla fine di ogni anno agonistico le Commissioni Tecniche di Specialità dei Comitati Regionali, Provinciali e Territoriali, stabiliscono i passaggi (promozioni o retrocessioni) di categoria, dopo avere stilato le classifiche dei punteggi assegnati ad ogni giocatore nelle varie gare disputate.
Nella raffa i giocatori possono bocciare sia con un tiro radente, la raffata, sia con un tiro a parabola, il volo.
La tecnica al volo, detta anche “punto e volo”, si pratica su un campo con fondo in terra battuta o di asfalto ricoperto di ghiaia finissima.
In questa specialità è vietata la raffata: è quindi possibile bocciare solo al volo.
La pétanque è molto simile al volo.
Si gioca su qualsiasi terreno, e il giocatore, sia nella fase di avvicinamento al pallino, sia in quello della bocciata, non può muovere i piedi, dovendo rimanere all’interno di un cerchio del diametro da 35 a 50 cm, indicato sul terreno.
Il gioco richiede abilità e strategia.
Si può giocare uno contro uno, a coppie, a terne o a quadrette.
Lo scopo è di avvicinare il più possibile almeno una delle proprie bocce al pallino (la boccia più piccola), precedentemente lanciato sul campo.
I punti vengono assegnati ai giocatori le cui bocce si sono avvicinate di più al pallino.

Registrati via email