Ominide 1603 punti

Baseball - Fondamentali del gioco

Nel baseball ogni giocatore deve saper eseguire diversi fondamentali, anche se poi ogni giocatore sarà specializzato particolarmente in un ruolo e di quel ruolo deve apprendere le tecniche specifiche.
Ogni giocatore, ad esempio, deve saper lanciare la pallina con potenza e precisione per poter eseguire correttamente le azioni di difesa, anche se sarà il lanciatore a dover acquisire particolari tecniche di lancio ad effetto e una particolare precisione che gli permetterà di dirigere la pallina esattamente lungo una certa traiettoria, nonché la potenza e la tecnica necessarie a lanciare palle velocissime.
Ogni giocatore dovrà avere il colpo d’occhio necessario per afferrare la pallina al volo anche retrocedendo, correndo, o tuffandosi, ma il ricevitore dovrà essere assolutamente impeccabile in questo e in più dovrà suggerire al lanciatore il tipo di lancio da eseguire a seconda della fase di gioco.

Ogni giocatore, quando si presenta in battuta, dovrà acquisire la capacità di comprendere in una frazione di secondo se la pallina che viaggia a 150 km all’ora deve essere colpita o no e riuscire a farlo con un “bastone” di pochi centimetri di circonferenza.
E naturalmente ogni giocatore dovrà acquisire la velocità sufficiente per correre il più rapidamente possibile sulle basi.
Da tutto ciò si evince come la formazione di un giocatore di baseball richieda un allenamento che insista su diverse discipline (potenza per il lancio e la battuta, agilità per la presa, colpo d’occhio per la battuta e il lancio, velocità nella corsa…) e ne approfondisca alcune specifiche per il ruolo ricoperto.

Findamentali d'attacco

Battuta: dopo aver impugnato la mazza a due mani nella parte terminale del manico, ci si posiziona con il fianco al campo e il piatto di casa basa davanti a sé.
In una frazione di secondo si valuta se la palla lanciata sia da colpire perché nell’area dello strike o no.
Se si decide di battere, si compie un mezzo passo verso la palla con il piede anteriore e si ruota violentemente la mazza accompagnando il movimento delle braccia con una torsione del busto.
Corsa: Subito dopo aver colpito la palla, il battitore lascia la mazza e corre verso la prima base più velocemente possibile.
Per affrettare l’arrivo sulla base ci si può tuffare o si può scivolare.
È indispensabile comunque un’eccellente velocità nello scatto breve (le basi distano tra loro 27, 43m).

Fondamentali di difesa
Presa: La pallina va afferrata col guantone stringendola nella membrana tesa tra pollice e indice, ma immediatamente va “coperta” con l’altra mano per evitare che rimbalzi fuori.
Le palle rasoterra vanno prese tenendo il palmo della mano col guantone rivolto verso la palla e non il contrario come spesso viene istintivo fare.
Il guantone si tiene nella sinistra (o nella destra se si è mancini) perché l’altra mano serve, all’occorrenza, per rilanciare immediatamente la palla.
Lancio: Nel baseball il lancio si effettua caricando il braccio all’indietro ed estendendolo verso il battitore.
Contemporaneamente si esegue un lungo passo in avanti per aumentare la forza impressa alla palla.
Sta all’abilità del lanciatore l’imprimere effetti imprevedibili e “curve” alla pallina, impugnandola lungo o trasversalmente le cuciture esercitano più o meno pressione sulle stesse con le dita.
Passaggio: è quello che si effettua tra giocatori schierati in difesa.
Il passaggio può essere da sopra (e corrisponde grosso modo al lancio del lanciatore: si effettua quando si ha molto tempo a disposizione lunghe distanze da coprire), laterale (quando si ha poco tempo a disposizione e distanze medie da coprire) o da sotto (molto veloce, adatto a brevi distanze).

Registrati via email