Ominide 2324 punti

Gli aumenti di capitale sociale nella S.r.l.

Esso è una delle situazioni nella vita della società.
Gli aumenti di capitale si distinguono in due categorie:
• A pagamento, che comportano una variazione del patrimonio netto;
• Gratuito, che non comporta alcuna variazione del patrimonio netto.
Gli aumenti a pagamento di capitale sono costituiti da successivi apporti da parte dei soci, dall’ingresso di nuovi soci e dal consolidamento dei debiti.
Ciò può avvenire secondo:
• Apporto di vecchi soci, che effettuano versamenti in misura proporzionale;
• Ingresso di nuovi soci, con variazioni delle percentuali di partecipazione all’interno della società di ogni socio, tenendo conto dell’effettivo valore dell’azienda, espresso dal valore economico. L’apporto del nuovo socio sarà costituito da due parti:

• Prima, nominale, destinata a incremento del capitale sociale;
• Seconda, destinata alla riserva volontaria;
• Consolidamento dei debiti, che consiste nella trasformazione di un debito in una partecipazione al capitale di una società.
Gli aumenti gratuiti di capitale, senza variazione del patrimonio netto, sono costituiti da un giro contabile tra le sue parti ideali.
Non si dà luogo a nuovi conferimenti in denaro e di beni in natura.
Il caso più frequente è la capitalizzazione della riserva, infatti quando viene ritenuta eccessiva per le esigenze della società, la riserva volontaria può essere portata in aumento del capitale sociale, con conseguente modifica del valore nominale dei soci.

Registrati via email