Ominide 2324 punti

Il possesso

Il possesso è il potere sulla cosa che si manifesta in un’attività corrispondente all’esercizio della proprietà o di un altro diritto reale.
Nel possesso si individua un elemento materiale (la disponibilità materiale del bene) e uno psicologico (volontà del possessore di esercitare i poteri del proprietario).
La detenzione è un mero potere di fatto sulla cosa non accompagnato dall’intenzione di esercitare un’attività corrispondente ad un diritto reale, cioè c’è l’elemento materiale ma non c’è l’elemento psicologico.
Esistono diverse specie di possesso, si buona fede e di mala fede; con riguardo all’usucapione, il possesso necessario per l’acquisto della proprietà è in buona fede, nel caso di usucapione abbreviata.
A tutela del possesso contro qualsiasi turbativa sono previste le azioni possessorie:

Con l’azione di reintegrazione il possessore chiede, entro l’anno dallo spoglio, violento o clandestino, di ottenere la restituzione della cosa;
Con l’azione di manutenzione, il possessore di un bene immobile o universalità di mobili, chiede al giudice la cessazione delle molestie e la reintegrazione nel possesso;
La denuncia di nuova opera e quella di danno temuto sono dette azioni di nunciazione che tendono alla conservazione di una situazione di fatto, mirando a prevenire un danno o un pregiudizio che può derivare da una nuova opera o da una cosa altrui.

Registrati via email